Teleischia
Sport

LEGA PRO. ALLO ZACCHERIA ISCHIA UMILIATA. IL FOGGIA VINCE 6-0

Sconfitta pesantissima per l’Ischia allo Zaccheria di Foggia. Finisce 6-0, ed oltre al risultato davvero tennistico l’Ischia è costretta a portare a casa anche due espulsioni: quelle di Finizio e Bulevardi. Non c’è giustificazione che può tenere: certamente la salvezza dell’Ischia non deve passare dalla trasferta di Foggia, ma i segnali che giungono lasciano poco spazio all’ottimismo. Quando si è dietro e bisogna recuperare terreno non bisogna guardare al blasone dell’avversario anche perché da qui alla fine del campionato si affronteranno tutte quadre in posizioni migliori e solo due scontri diretti, entrambi in trasferta, a Messina ed a Reggio Calabria.

Ma passiamo alla gara: l’Ischia si schiera con la formazione annunciata e con il 3-5-2: come previsto Abbracciante, giunto come attaccante sull’isola, va a fare l’esterno di centrocampo (e di difesa) a sinistra, mentre resta in panchina, Bassini giunto per ricoprire tale ruolo e sostituire (oggi più che mai rimpianto da tutti) De Agostini. Foggia schierato senza indugio con il 4-3-3 che ha sempre accompagnato, sia nelle giornate migliori che in quelle peggiori, De Zerbi nelle sue scelte.

La gara mostra fin dalle prime battute le intenzioni dei suoi allenatori: Ischia che cerca di coprire il campo e lo fa bene fino al primo goal degli avversari; il Foggia che cerca di attaccare, e lo fa male fino al vantaggio. Dopo l’1-0 i giudizi subiranno un cambiamento radicale per entrambe le formazioni.

Il goal che cambia la partita giunge al 36’ su di un calcio di rigore fischiato per un fallo di Formato su Cavallaro: i dubbi sulla decisione dell’arbitro sono molti, ed in casa Ischia le recriminazioni non mancano. Cavallaro realizza. Poi Il raddoppio di Iemmello al 43’ smarcato da uno schema su palla inattiva.

L’Ischia va negli spogliatoi con la convinzione che il risultato di 2-0 per i satanelli non sia giusto… ma non può sapere cosa troverà nella ripresa.

E’ una grandinata di goal mista a due espulsioni. I goal al 52′ di Sarno al 60′ di Potenza al 64′ di Gerevini (autogoal),e di Grea al 77’. Le espulsioni di Finizio e Bulervardi.

Unica nota lieta della gara per i gialloblu il rientro sul rettangolo verde di Ciotola dopo circa due mesi di stop per infortunio,

I tifosi gialloblu presenti allo Zaccheria, sconfortati per la pessima prestazione della squadra, che oltre a perdere è uscita dal campo umiliata, hanno chiesto l’esonero di Maurizi. La parola passa ora alla società che dovrà fare le sue scelte con grande coerenza e competenza. La parola, anzi la decisione passa ora a Vittorio Di Bello.

Foggia (4-3-3). Narciso; Loiacono, D’Angelo, Potenza (68’ Grea), Bencivenga; Minotti (73’ Sicurella), Agnelli, D’Allocco; Sarno (70‘ Bollino), Iemmello, Cavallaro.

In panchina: Micale, Miguel Angel, leonetti e Barraco. All. De Zerbi.

Ischia (3-5-2). Mennella; Formato, Sirignano, Impagliazzo; , Finizio, Bulevardi, Gerevini, Chiavazzo, Abbracciante (60’Ciotola) ; Schetter, Infantino (68’Fumana).

In panchina Giordano, caso, Bassini, Iannascoli, Alvino.

Reti: 36′ Cavallaro 43′ Iemmello 52′ Sarno 60′ Potenza 64′ Gerevini (A), Grea 77’.

Arbitro: Daniel Amabile di Vicenza

Ammoniti: Potenza (F); Formato, Finizio, Bulervardi (I); espulso: Finizio. Bulevardi.

POTREBBE INTERESSARTI

FESTA DEL CENTENARIO ABUSIVA. CIRO CURCI: “QUESTA E’ UNA GRANDE VIGLIACCATA!”

Redazione-

FESTA DEL CENTENARIO DELL’ISCHIA CALCIO, SI SCOPRE SOLO ORA CHE E’ ABUSIVA

Redazione-

ECCELLENZA. BUONOCORE: “SIAMO PARTITI SOTTO RITMO, SUCCEDE CON TANTI CAMBI”

Redazione-

ECCELLENZA. DE SIMONE: “IMPORTANTE VINCERE, SPERIAMO DI PORTARE A CASA LA QUALIFICAZIONE”

Redazione-

COPPA ITALIA. ISCHIA CALCIO – ACERRANA 1-0, LA SINTESI DEL MATCH

Redazione-