Teleischia
Sport

CALCIO. IL GOVERNO TOGLIE LE DELEGHE ALLE RIFORME A LOTITO, MA IL SUO POTERE RESTA FORTE

E’ intervenuto il governo come auspicato da Pino Iodice. A Lotito è stata tolta la delega alle riforme per il momento, ma la situazione del presidente della Lazio e della Salernitana resta in evoluzione. È successo tutto martedì nel tardo pomeriggio a Palazzo Chigi. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio con il numero uno del Coni Giovanni Malagò seduti da una parte, il presidente della Figc Carlo Tavecchio dall’altra. Sul tavolo le richieste del governo, irritato per il contenuto della telefonata tra il dg dell’Ischia Pino Iodice e Lotito che era stato nominato consigliere federale dopo aver costruito l’elezione di Tavecchio. LaFedercalcio riceve finanziamenti pubblici dallo Stato attraverso ilConi – è stato il ragionamento di Delrio– e non può permettersi una situazione di questo genere che mina la credibilità del sistema. La decisione, però, almeno formalmente, deve prenderla la Figc, in piena autonomia.

Via la delega alle riforme da Lotito… il tutto torna nelle mani di Tavecchio dal 27 febbraio. Ma si sussurra che la spinta di Delrio sia stata anche più forte e continui il lavoro ai fianchi per convincere Lotito a dimettersi da consigliere, azzerando oltre alla delega anche la carica federale.  Quello fatto è un passo importante, ma se l’uomo-ovunque del calcio italiano non verrà costretto a lasciare la poltrona di consigliere la sua presenza in federazione sarà meno tangibile mediaticamente ma comunque incisiva. E nelle assemblee di lega (A e Pro) il ruolo e il potere di Lotito non sono stato scalfiti (se non marginalmente) dalla tempesta scatenata dalla telefonata, sulla quale – oltre alla procura federale – pare che si stia focalizzando anche l’interesse della Procura di Napoli per capire se si configurano reati o meno nelle conversazioni con Iodice, che è tornato a tuonare. Anche nell’intervista rilasciata a Teleischia ha dichiarato “Lotito ha barattato promesse  Ha detto ad alcuni presidenti che avrebbe fatto togliere punti di penalizzazione”. È nel sottobosco della Lega Pro che continua a giocarsi la partita più importante.

fonte: il fatto quotidiano

POTREBBE INTERESSARTI

ECCELLENZA. SAVOIA-ISCHIA CALCIO 1-3 (LA SINTESI)

Redazione-

ECCELLENZA. MONTI: “UN INIZIO DIFFICILE, DOBBIAMO INIZIARE A FARE PUNTI” (SERVIZIO TV)

Redazione-

NUOTO PER SALVAMENTO. ANCHE L’AURAS ISCHIA AI MONDIALI DI RICCIONE CON PENNIELLO E TRANI

Redazione-

ECCELLENZA. ISCHIA CORSARA, SCONFITTO IL SAVOIA 3-1

Redazione-

PROMOZIONE. CALIFANO: “PARTITI IN RITARDO, DISPIACIUTI PER IL RISULTATO”

Redazione-