Teleischia
Senza categoria

ALLA SCOPERTA DELL’ANTICA AENARIA. L’ISCHIA ROMANA SOMMERSA. FESTA A MARE AGLI SCOGLI DI SANT’ANNA.

“Alla scoperta dell’antica Aenaria. L’Ischia romana sommersa nella baia di Cartaromana. Festa a mare agli scogli di Sant’Anna” è questo il titolo della proposta progettuale che il comune di Ischia ha candidato alla regione Campania chiedendo un finanziamento di 180.000,00 euro. La richiesta di finanziamento è stata presentata a seguito dell’avviso pubblico con il quale la Regione Campania, ha avviato le procedure per la selezione di proposte e progetti che possono valorizzare e promuovere il patrimonio culturale della Campania ai fini dello sviluppo turistico per il biennio 2013-2015 . L’intenzione del comune di Ischia è quella di portare alla luce altre aree della città sommersa dell’antica Aenaria, individuata nella baia di Carta romana. La storia è cominciata circa una quarantina di anni fa, quando nella baia antistante il Castello Aragonese vennero rinvenuti reperti di età romana che confermavano l’esistenza dell’antica città di Aenaria, scomparsa tra il 130 e il 150 d.C. Da allora altri scavi sono stati fatti per portare alla luce l’intero sito archeologico. Nell’ottobre scorso il comune d Ischia ha stipulato una convenzione con la soprintendenza speciale per il beni archeologici di Napoli e Pompei concedendogli l’uso dei locali comunali della torre di Michelangelo per realizzare il museo civico di Ischia. Nello stesso museo andranno conservati i reperti archeologici che oggi sono in dotazione all’ufficio archeologio di Ischia, ai quali si aggiungeranno anche quelli rinvenuti nella baia di Cartaromana risalenti al periodo romano. Il progetto “ alla scoperta dell’antica Aenaria, l’Ischia romana sommersa nella baia di Cartaromana. Festa a mare agli scogli di Sant’Anna” prevede, oltre alla campagna di scavi per riportare alla luce l’antica Aenaria, anche l’allestimento di itinerari storico culturali sia marini che terrestri, nonché la realizzazione di un evento che valorizzi e dia risalto alla citta sommersa di Aenaria. Questo evento è stato individuato nella festa di Sant’Anna che si svolge il 26 luglio proprio all’interno della baia di Cartaromana. In effetti non ci sarebbe evento migliore per valorizzare l’intero sito archeologico, della tradizionale “festa a mare agli scogli di Sant’Anna “ che ogni anno richiama migliaia di isolani e turisti che dagli scogli assistono , nello specchio d’acqua antistante il Castello Aragonese, alla sfilata di barche addobbate con disegni e rappresentazioni allegoriche. Senza parlare poi del magnifico spettacolo dell’incendio del castello con il quale si conclude la festa. Ma per realizzare questo ambizioso progetto servono 220.000,00 euro, da qui la richiesta alla regione Campania di un finanziamento di 180.000,00 euro . I restanti 40.000,00 euro saranno a carico del comune di Ischia. Ora non resta che attendere il responso della Regione Campania che dovrebbe arrivare entro il prossimo mese di dicembre.

PROPOSTA PROGETTUALE ALLA SCOPERTA DELL’ANTICA AENARIA. L’ISCHIA ROMANA SOMMERSA NELLA BAIA DI CARTAROMANA. FESTA A MARE AGLI SCOGLI DI SANT’ANNA

LAVORI SCAVI ARCHEOLOGICI € 54.000,00
SICUREZZA € 3.000,00
ONERE TECNICI € 5.000,00
ORGANIZZAZIONE EVENTO FESTA SANT’ANNA € 100.000,00
ITINERARI CULTURALI € 4.000,00
COMUNICAZIONE € 14.327,87
IVA SUI LAVORI € 12.540,00
IVA SU SPESE TECNICHE FORNITURE E SERVIZI € 27.132,13

TOTALE INVESTIMENTO € 220.000,00

 

Di Pina Monti