Teleischia
Cronaca

ISCHIA, SIRINGHE CON AGHI IN BELLA MOSTRA DISSEMINATE NEL SENTIERO ADIACENTE IL PARCO-GIOCHI DELLA PINETA MIRTINA

Il 2 novembre del 2013, attraverso un dettagliato servizio giornalistico denunciammo la presenza di alcune siringhe utilizzate da tossicodipendenti rinvenute all’interno della centralissima pineta “Mirtina” di Ischia, detta anche dei bambini per la presenza di due parco-giochi. Purtroppo in queste ore, ad oltre un anno di distanza da quell’raccapricciante ritrovamento, il problema si è riproposto con tutta la sua drammaticità. Infatti a pochissimi metri di distanza dal parco-giochi adiacente l’area dove alloggiano le oche, lungo uno dei tanti sentieri che caratterizzano questo parco pubblico, sono disseminate diverse siringhe con tanto di aghi in bella mostra: da non credere. La cosa più pericolosa che ci ha fatto notare una mamma che sul suo profilo FaceBook ha postato un’eloquente fotografia denunciando con coraggio l’abbandono e i pericoli presenti in questa pineta, è rappresentata dal fatto che il viottolo dove le siringhe sono state abbandonate è cosparso di fogliame secco sotto il quale potrebbero nascondersi altre siringhe coi relativi aghi. Un pericolo igienico-sanitario intollerabile e indegno per una società che si definisce civile non solo perché è presente in un parco pubblico che sorge in pieno centro cittadino ma soprattutto per il fatto che si trova a pochi metri di distanza da un’area quotidianamente frequentata da centinaia di bambini spesso intenti a divertirsi ad esplorare il territorio circostante le giostrine e che dunque potrebbero facilmente venirne a contatto. Quello che fa rabbia è che mentre l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giosi Ferrandino da un lato non spende un solo euro per far pulire e sistemare a dovere le pinete che per questo da anni risultano abbandonate e pericolose, dall’altro lato spende migliaia e migliaia di euro per illuminare il centro storico in maniera sfarzosa in occasione delle festività natalizie. Sindaco Ferrandino e amministratori tutti, cosa ce ne facciamo del cosiddetto bosco “incantato” se poi nella pineta Mirtina, e cioè a pochissimi metri di distanza dal rinomato Corso Vittoria Colonna, i bambini ischitani rischiano di venire a contatto e pungersi con gli aghi utilizzati dai tossicodipendenti e disseminati nei pressi del parco-giochi? Sindaco Ferrandino anche in qualità di massima autorità sanitaria del Paese avverti il dovere morale, ancor prima che politico e istituzionale, di far rimuovere immediatamente le siringhe rinvenute nei pressi del parco-giochi adiacente l’area dove sono sistemate le oche e, soprattutto, fai bonificare l’intera pineta in quanto anche altrove potrebbero essercene. Non possiamo più tollerare che i bambini ischitani e turisti debbano giocare tra pericoli sanitari così insidiosi per la salute umana.

di Gennaro Savio

POTREBBE INTERESSARTI

PROTEZIONE CIVILE DELLA REGIONE CAMPANIA: ALLERTA METEO GIALLA DALLE ORE 18:00

Redazione-

LACCO AMENO. CONSIGLIO COMUNALE: STIPULATA LA CONVENZIONE CON IL COMUNE DI MARZANO DI NOLA

Redazione-

LACCO AMENO. CONSIGLIO COMUNALE: APPROVATO IL PIANO DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Redazione-

CAMPANIA: AL CONSIGLIO REGIONALE ARRIVANO 4 NUOVI COMPONENTI

Redazione-

NAPOLI. DISOCCUPATI PROTESTANO IN MASSA CONTRO IL CAROVITA

Redazione-