Teleischia
Politica

SERRARA FONTANA PRESENTA IL NUOVO PIANO URBANISTICO COMUNALE

Si è tenuto oggi al comune di Serrara Fontana la presentazione del piano urbanistico comunale, si tratta del primo step verso quello che poi sarà il progetto definitivo da sottoporre all’approvazione della giunta regionale.
C’è da dire che sono trascorsi 30 anni dall’ultimo piano regolatore per Serrara Fontana, ma anche per gli altri comuni dell’isola;
il sindaco Rosario Caruso, durante la presentazione del progetto, redatto dal professor Ferrara, si è detto soddisfatto:
“ Serrara Fontana è il primo comune isolano a rinnovare il piano e lo fa con la collaborazione di tutta la comunità di cui si sono accolti i suggerimenti e le proposte, e il discorso in questo senso è ancora aperto. Questo primo strumento, che viene presentato oggi, è ricco di progetti per potenziare le infrastrutture del paese: abbiamo proposto una bretella viaria al Ciglio per bypassare il traffico ed evitare di ingolfare il piazzale della chiesa, un parcheggio multipiano a Succhivo per alleggerire quelli presenti e accogliere il grande flusso di auto dirette a Sant’Angelo, abbiamo proposto una bretella viaria anche a Succhivo per smaltire il traffico davanti alla chiesa. Eppoi abbiamo inserito una misura per agevolare il cambiamento di destinazione d’uso che secondo il vecchio piano regolatore nelle zone A 2 ( ovvero il perimetro del centro storico ) non potevano essere modificate, una sclerotizzazione impensabile in un momento di crisi economica. Oggi chi ha una casa e vuole trasformarla in uno spazio commerciale o alberghiero non può farlo, il nostro piano invece lo permetterà. Così come diventerà molto easy aprire imprese turistiche sul territorio collinare: bed and breaskfast, agriturismi, ristoranti, in modo da dare maggiore sviluppo anche alle zone più interne del paese.
Come tutti sanno Serrara Fontana da tempo promuove lo sviluppo agrario del territorio, come prova anche il nuovo corso di studio su codesta disciplina fortemente voluto dalla nostra amministrazione in collaborazione con l’Istituto professionale Telese. In conformità con i nostri propositi abbiamo inserito nel piano urbanistico la possibilità di collocare grandi serre nelle zone rurali del comune, in modo da dare la possibilità ai ragazzi, che vogliano trarre sostentamento dalla terra e aprire imprese agricole, di coltivare agevolmente anche nelle stagioni fredde.
Ed ancora per dare risposta alla crescente domanda di nuove abitazioni abbiamo inserito nel piano anche la possibilità per il comune di realizzare nuclei di edilizia popolare.
Queste sono le cose più importanti che abbiamo intenzione di realizzare a Serrara Fontana, fiduciosi di fare qualcosa di utile per la comunità e il suo sviluppo economico. Siamo aperti a suggerimenti da parte di tutti i cittadini. Nei prossimi giorni inseriremo sul sito del comune di Serrara Fontana il power point di presentazione del piano urbanistico, cosicché tutti possano conoscere i vari punti da cui è formato”.

Alla conferenza di presentazione del piano di Serrara Fontana è intervenuto anche il sindaco di Forio, Francesco del Deo che ha avuto parole di elogio per Caruso e il suo staff per aver cominciato già da tempo a lavorare a questo importante strumento.
“ Anche Forio sta lavorando in questo senso, anche se i rallentamenti della nostra amministrazione sono stati dovuti alla mancanza di denaro, che rende tutto più difficile”.
Del Deo si è soffermato sulla situazione edilizia dell’isola criticando in maniera forte i governi nazionali che da una parte hanno indirettamente favorito l’abusivismo edilizio, bloccando in maniera drastica ogni nuova costruzione in un momento di boom economico nel quale la popolazione e l’impresa alberghiera crescevano di pari passo, e dall’altra continuano a imperversare su una situazione di abusivismo di necessità non condonando ciò che finora è stato realizzato.
“ L’isola di Ischia non è una pianura di cemento come si dice in giro, qua ecomostri non ce ne sono e tutto ciò che è stato fatto è pienamente recuperabile. Oggi si hanno tutti gli strumenti tecnologici per vedere in tempo reale se si fanno nuovi volumi edilizi o si ingrandiscono quelli che ci sono. Io mi auguro – ha concluso Del Deo – che presto giunga un condono totale, perché è giusto che l’isola venga risparmiata dalle ruspe, e migliaia di famiglie non rimangano senza casa.”

 

POTREBBE INTERESSARTI

POLITICHE 2022. I CANDIDATI AL SENATO

Redazione-

POLITICHE 2022. I CANDIDATI ALLA CAMERA

Redazione-

POLITICA. DE SIANO & C. VOTERANNO IL TERZO POLO DI RENZI E CALENDA

Redazione-

PROMOZIONE. CIRO MENNELLA: “A TRATTI HO VISTO DAVVERO UN BUON BARANO”

Redazione-

PROCIDA. DOMANI LA VISITA DEL MINISTRO DELLA CULTURA DARIO FRANCESCHINI

Redazione-