Politica

Una logica costruttiva per lo sviluppo del paese La maturazione politica e la voglia di impegnarsi con tutta la squadra. Senza pensare troppo alle elezioni europee…

L’avvocato Isidoro di Meglio entra in giunta, con la voglia di darsi da fare: “Era arrivato il momento di dare una mano concreta all’amministrazione ed alla collettività, dopo una maturazione generale che ha portato agli ultimi eventi anche nella nascita del gruppo del partito democratico”.
Il richiamo per l’azione amministrativa è al gioco di squadra, con una logica di “collaborazione costruttiva, per rilanciare il territorio ed il paese; non si può continuare a parlare solo di tasse..”; è questa la formula che muove l’ex presidente del consiglio comunale, che contestualmente all’accettazione dell’incarico di governo, lascia il seggio in consiglio a Cristian Ferrandino. “E’ un rientro per Cristian al quale auguro buon lavoro”.
Per quanto riguarda la posizione politica, Isidoro di Meglio chiarisce: “Non è una novità, la mia vicinanza al partito democratico che non nasce oggi. Già dalle elezioni provinciali, avevo partecipato alla campagna elettorale per Giosi Ferrandino, e non solo in quella occasione…” Per quanto riguarda poi i rapporti personali e politici con il sindaco, chiara e netta la posizione: “il rapporto di fiducia con Giosi è assoluto e non si discute!” Così tenta di mettere a tacere le voci di questi mesi che lo volevano su posizioni alternative ed antagoniste: “Speculazioni!”, taglia corto con decisione.
Il giudizio per questa nuova giunta, che traghetterà il paese verso le eventuali elezioni anticipate, in caso di passaggio del sindaco al più prestigioso incarico internazionale di deputato europeo? “C’è maggiore coesione, una squadra più unita e più forte”, anche se preferisce non parlare troppo del futuro: “il ragionamento futuristico non mi appassiona, è di là da venire. Domani si vedrà, oggi Ischia ha bisogno di una squadra forte, che dia risposte ai problemi del paese…”
E per chi, come il consigliere dell’UDC, Bernardo che vedeva una “resa” di Isidoro di Meglio nell’accettare l’incarico di assessore, il diretto interessato replica: “Non esiste proprio, non è una resa o un abbandono del ruolo politico, anzi. Dalla giunta si possono determinare le strategie per il governo del paese…” Proprio l’opposto di quanto sostenuto dal collega di opposizione, secondo il quale invece il ruolo di assessore sarebbe esclusivamente tecnico e, ad Ischia nello specifico, un incarico “inutile”, perchè “è il sindaco che comanda”, non lasciando spazio ai collaboratori di giunta.
Tornando al carico di lavoro, il neo assessore è deciso: “Non mi preoccupa nessuna delega, innanzitutto perchè le deleghe affidatemi sono della squadra del PD che mi supporta. Bisognerà mettere mano un po’ a tutto, non c’è tempo da perdere…”

Amedeo Romano

 

Have your say