Teleischia
Senza categoria

COMITATO PENDOLARI SODDISFATTO DELL’INCONTRO CON VETRELLA

Il Comitato pendolari nel corso della riunione con Vetrella svoltasi il 3 dicembre a Casamicciola aveva consegnato un documento con il quale chiedeva un incontro all’Assessore, incontro che si è tenuto in data 23 dicembre presso la Regione Campania e del quale il Comitato si è detto soddisfatto.  In un comunicato stampa il Comitato scrive: “L’Assessore nel confermare l’avvenuto pronunciamento del Consiglio di Stato che ha stabilito la regolarità della gara “Caremar”, ha puntualmente risposto alle questioni evidenziate nei punti del documento in esame, assicurando che con i nuovi contratti di servizio, che gli armatori dovranno sottoscrivere al termine delle gare, sono previste specifiche regole atte a garantire la continuità dei collegamenti sia in termini di costanza che di certezza delle corse, prevedendo sanzioni economiche consistenti per le interruzioni arbitrarie. Nel corso della riunione l’Assessore ha chiarito anche i criteri stabiliti dalla normativa nazionale in merito alla assegnazione dei fondi alle singole Regioni derivanti dal Fondo Nazionale per il tpl e quali sono gli obblighi di comunicazione che gli operatori hanno per poter usufruire dei contributi previsti nei bandi di gara. Sotto l’aspetto tariffario con l’entrata in vigore della nuova programmazione dei servizi minimi, verrà messa a disposizione dell’utenza un’ampia gamma di titoli di viaggio, dando attuazione anche a quelle tipologie previste nelle precedenti delibere ma di fatto mai applicate dagli armatori, in attesa di introdurre anche nel trasporto marittimo il biglietto elettronico, sulla scia di quanto implementato per le modalità terrestri. In ossequio alla normativa nazionale verrà anche attuata una attenta azione di monitoraggio per evidenziare le inefficienze e intervenire, quindi, con gli opportuni correttivi. I partecipanti valutano in maniera positiva l’esito dell’incontro e l’apertura dimostrata a eventuali correttivi che dovessero rendersi necessari sia in termini di orari che di organizzazione, al fine di eliminare i punti di inefficienza evidenziati dopo una prima fase di monitoraggio e sperimentazione. Gli stessi auspicano che in tempi brevi si concluda anche l’iter per l’affidamento della Caremar all’ATI assegnataria al fine di dare avvio a una fase di programmazione che porti la società a essere di nuovo competitiva. A conclusione le parti hanno concordato la convocazione di un nuovo incontro da tenersi verso la fine di gennaio per fare un ulteriore punto sullo stato di avanzamento dei lavori”.