Teleischia
Politica

PRIMARIE SI, PRIMARIE NO: IL PD CAMPANIA SI SPACCA

Le primarie del Pd per il candidato alla Presidenza della Regione Campania sono già fissate all’11 gennaio, ma si cerca una soluzione per evitare lo scontro tra il sindaco di Salerno De Luca e l’europarlamentare Cozzolino. La proposta di slittamento è emersa nel corso di un vertice a Roma, ma per passare dovrà ricevere il via libera da entrambi i candidati. E nel partito cresce la tensione. «Le primarie vanno fatte, indietro non si torna». La deputata del Pd Luisa Bossa, non vuole neppure sentir parlare di rinvio della competizione interna. Dello stesso parere l’on. Valeria Valente per la quale “giunti al punto in cui siamo, per me le primarie vanno svolte. Invece di pensare a rinvii e altre questioni di questo genere io direi di spendere tutte le nostre energie per pensare a come svolgerle al meglio: le primarie sono uno strumento importantissimo per favorire il confronto e la partecipazione e tutti dobbiamo lavorare per garantire che si svolgano in serenità, nel rispetto pieno delle regole, in modo tale che poi il risultato, qualunque esso sia, venga riconosciuto da tutti”.  Per il consigliere regionale Giuseppe Russo, invece, «è indispensabile superare lo schema attuale per arrivare a una candidatura che sia espressione di una voglia di rinnovamento». Non ci resta che attendere per capire cosa accadrà e scoprire chi sarà il candidato del centrosinistra per la successione al governatore Stefano Caldoro. 

POTREBBE INTERESSARTI

POLITICHE 2022. CASTELLONE: “AD ISCHIA PREMIATI PER IL LAVORO SUL TERRITORIO”

Redazione-

POLITICHE 2022. ANNALISA IACCARINO: “GRAZIE A CHI MI HA SOSTENUTO, E’ UN RISULTATO CHE MI COMMUOVE”

Redazione-

ELEZIONI 2022. SENATO IL VOTO DI SERRARA FONTANA

Redazione-

ELEZIONI 2022. SENATO IL VOTO DI PROCIDA

Redazione-

ELEZIONI 2022. SENATO IL VOTO DI LACCO AMENO

Redazione-