Teleischia
Sport

MORA E MASINI GRANDI PROTAGONISTI

Nicola Mora e “Gherardo” Masini la forza nuova che guida l’Ischia alla vittoria contro il Tuttocuoio. Tutti hanno fatto una gran bella partita, altrimenti sarebbe stato impossibile anche per per loro ergersi a protagonisti. Arrigo Sacchi diceva da allenatore e ribadisce da opinionista:<<senza il gruppo non si va da nessuna parte. E’ impossibile raggiungere obiettivi importanti>>. Altra componente importante per l’ex allenatore di Milan e Nazionale era il progetto:<< I calciatori sono come degli attori-era solito affermare- Anche i più bravi hanno bisogno di una sceneggiatura valida e di un grande regista. Senza è difficile che possano esprimersi bene>>. Noi la pensiamo allo stesso modo e vogliamo sottolineare come contro il Tuttocuoio si sia vista una grande Ischia che ha giocato molto bene. Ma questo non è il frutto di un allenamento di mosse tattiche azzeccate, bensì di un lavoro programmato e di idee chiare. Bravo Campilongo.
Domenica abbiamo visto un Nicola Mora, sopratutto nel primo tempo, come “Paganini” in un concerto perfetto. Ogni sua giocata era un colpo da maestro. E tutti i compagni l’hanno assecondato facendogli giocare palloni su palloni. E lui ha distribuito il gioco come un regista esterno. Da lui cross al bacio: quello che Di Nardo ha messo in rete, poi annullata; quello della fantastica azione Di Nardo-Masini che ha tirato sul palo, quello del tiro di Di Francesco prima e Di Nardo poi entrambi ribattuti; tanti calci d’angolo battuti tutti bene e respinti al disperata dal portiere Bucci. Solo uno sbaglia verso il 75′ con Campilongo che si è arrabbiato quasi a voler dire:”Tu non puoi, non devi sbagliare”. Troppo bene è stato abituato il tecnico dal terzino goleador.
Bellissimo il forte tiro di collo esterno ad inizio gara respinto dal portiere avversario. Un vero maestro un vero “Paganini” ma poi nel secondo tempo… come Paganini anche Mora non si ripete. Ma ecco prendersi il proscenio un altro atleta troppo spesso trascurato dalla cronaca: stiamo parlando di Masini. Nel primo tempo la sua prestazione è stata buia, con un solo lampo di luce, e che luce: il palo esterno colpito con una rasoiata dal limite dell’area che aveva fatto urlare al goal lo stadio intero. Poi tanta corsa ed impegno ma pochi frutti. Nella ripresa ecco Masini cambiare pelle… fosse stato Hulk l’avremmo visto verde; nella ripresa è cresciuto talmente tanto che gli avversari non sono riusciti più a prendergli le misure. E’ diventato imprendibile nel momento è stato spostato dall’esterno al centro e si è avvalso di Arcamone come partner. Per l’esattezza dal 66′ in poi. Da questo momento il suo impegno quasi impalpabile è diventato concreto ed apprezzato da tutti. Al 83′ su assit di Longo si gira come un fulmine in area e cerca il goal da pochi passi: il portiere Bucci mette il petto in fuori e respinge. Passa qualche minuto e ci riprova con un diagonale: Ancora Bucci… si allunga come una molla e con la mano mette in angolo il suo tiro rasoterra. Non riuscendo lui a battere il portierone classe 95 preferisce dedicarsi all’assist: di testa prolunga per Longo che devia nell’angolino per l’1-0. E finalmente la festa inizia al Mazzella. Siamo all’ 85′. Per chiudere serva la torta che arriva al 91′. La ciliegina è sempre di Masini che si libera al limite e calcia una bomba nell’angolo. Il portiere prova a vincere l’ennesima sfida con l’argentino ma la sua deviazione con la mano non riesce ad interrompere la traiettoria destinata in fondo alla rete. E’ il 2-0. Che partita al Mazzella! che prestazione! Tuttti bravi ma Masini e Mora più degli altri

 

POTREBBE INTERESSARTI

ECCELLENZA. JELICANIN TORNA AL REAL FORIO

Redazione-

GUARDA SU FACEBOOK LA PARTITA DI ECCELLENZA NAPOLI UNITED – ISCHIA DOMANI ALLE ORE 14.30

Redazione-

CALCIO A 5 SERIE B. VIRTUS LIBERA CHE COLPO, DALLA SERIE A ARRIVA THOMAS EGEA

Redazione-

PROMOZIONE. GIGIO TRANI VIA DA BARANO, FIRMA CON LA NUOVA SONDRIO

Redazione-

ALLUVIONE DI CASAMICCIOLA, CALCIO A 5. DOMANI RACCOLTA FONDI NEL MATCH TRA VIRTUS LIBERA E JUNIOR DOMITIA

Redazione-