Teleischia
Senza categoria

ISCHIA-MESSINA 2-2. GIALLOBLU PRIMA PADRONI DEL CAMPO… POI BRAVI A SOFFRIRE.

Finisce in pareggio una partita che ai punti avrebbe visto l’Ischia meritare la vittoria, sopratutto per quanto fatto fino al 34′, goal e tante occasioni da rete non sfruttate. Alla fine non viene accontentato mister Maurizi:”Preferisco giocar male e vincere, invece…”. Partita che termina con  un pari in rimonta per l’Ischia che da soddisfazione sopratutto per la sofferenza patita nella ripresa, ma che avrebbe potuto trasformarsi in vittoria se si fossero finalizzate le ocasioni, sopratutto dopo l’1-0. In difesa Grassadonia recupera Donnarumma a sinistra dopo il turno di squalifica, in mezzo scelte obbligate vista l’assenza di dell’ex Nigro quindi spazio a Bucolo, Damonte con Vincenzo Pepe e Izzillo esterni. In attacco le novità più corpose, con Corona e Bjelanovic in panchina e in avanti chance dal primo minuto per Bonanno in coppia con Orlando. Ischia che si presenta senza una punta di ruolo con Ciotola primo attaccante e D’Amico in appoggio e Gerevini pronto a inserirsi tra gli avanti. Una squadra quantomai mobile e duttisle che nella prima parte della gara dimostra di poter far sua l’intera posta in palio.  La prima occasione del match arriva al 7′ con Fiandaca, che dal limite impegna Iuliano che blocca in due tempi. Ancora Ischia al 17′ con il bomber Ciotola, che in area sula destra calcia forte sul primo palo ma l’estremo peloritano respinge con i pugni. Il Messina in questo frangente soffre le avanzate generose della squadra di Maurizi, mostrando poca reattività soprattutto sulle seconde palle. Al 22′ l’Ischia passa in vantaggio: palla recuperata nel cuore della metà campo siciliana da Fiandaca che serve Ciotola, l’attaccante ischiano entra in area e punta Stefani e fulmina Iuliano con un rasoterra sul primo palo. La squadra di Maurizi dilaga sfiorando per due volte il raddoppio. La prima occasione arriva al 29′ con Gerevini che va via sulla sinistra, il suo traversone basso viene respinto da Iuliano e Damonte evita il tap­in di Ciotola. Passa un solo giro d’orologio e il figlio d’arte De Agostini, di testa manda di poco alto . Il Messina si fa vedere dalle parti di Giordano al 35′ con Damonte, che dal cuore dell’area svirgola clamorosamente di destro dopo un’azione confusa. La reazione timida degli ospiti è comunque fruttuosa e porta al gol del pareggio al 39′, quando Vincenzo Pepe batte un corner dalla sinitra trovando Izzillo sul secondo palo, l’inzuccata termina sulla traversa prima che Altobello ribadisse in rete da due passi. Ultima azione di un primo tempo che il Messina ha rimesso in piedi dopo un avvio piuttosto timido e i rischi corsi dopo il vantaggio dei gialloblu, incapaci di chiudere la gara.

L’inizio di ripresa è del Messina, con l’ischia che soffre il maggior dominio degli avversari. Ma sono i gialloblu a rendersi pericolosi al 61’con Sirignano, che prova la deviazione volante dopo un corner dalla destra ma la sfera termina a lato. Il Messina della ripresa è però più intraprendente e al 68′ la squadra di Grassadonia completa la rimonta, con Bucolo che scodella in mezzo su punizione, sponda di testa di Damonte dalla destra trova in mezzo Bjelanovic che sempre di testa da due passi supera Giordano. La gioia ospite dura però un giro d’orologio: Gerevini si libera bene sulla parte sinistra dell’area e prima di tirare viene toccato da dietro da Bonnano: per il direttore di gara è calcio di rigore, nessuna protesta degli ospiti. Dal dischetto si presenta Ciotola che spiazza Iuliano per la propria doppietta. Il Messina sembra avere più benzina rispetto agli avversari per poter portare a casa il match: tante le palle lunghe ed alte per sfruttare i centimetri di Corona, Bjelanovice Damonte, ma senza grossi risultati. Al 90′ gli ischitani sfiorano il successo con De Agostini, la cui girata termina a lato dopo un traversone di Bulevardi dalla destra. Allo scadere la palla del successo ce l’ha anche il Messina con Corona, che al 93′ in girata mette i brividi a Giordano: traiettoria che si spegne larga fuori. Pareggio giusto in un match, in cui l’Ischia ha prevalso per ritmo ed opportunità nella prima frazione mentre nel secondo tempo è stato il Messina a guidare il gioco. Da segnalare la prestazione eccezionale di Ciotola, autore della doppietta ma anche protagonista in tutte le azioni più importanti dei gialloblu.

ISCHIA – MESSINA 2-2

ISCHIA: Giordano, Finizio, De Agostini, Impagliazzo, Sirignano, Empereur, Fiandaca (54′ Iannascoli), Bulevardi, Gerevini, Ciotola (75′ Ingrettoli), D’Amico (70′ Schetter). In panchina: Mennella, Di Cesare, Trofa, Armeno. Allenatore: Sig. A. Maurizi

MESSINA: Iuliano, Benvenga, Donnarumma, Bucolo, Altobello, Stefani, Pepe V., Damonte, Orlando, Izzillo (59′ Bjelanovic), Bonanno (75′ Corona). In panchina: Lagomarsini, Cane, De Bode, Silvestri, Gaeta. Allenatore: Sig. G. Grassadonia

goal 23′ Ciotola, 39′ Altobello, 67′ Bjelanovic, 70′ rig. Ciotola

Arbitro: Sig. L. Rossi di Rovigo

NOTE – Ammoniti Bucolo (M), Fiandaca (I), Iannascoli (I), Pepe (M), Empereur (I), Orlando (M), Benvenga (M).