Politica

Stany Verde: “ TUTTA LA MAGGIORANZA E’ COESA E NON CI SONO DISSIDENTI”

A circa sei mesi dall’insediamento abbiamo incontrato il Consigliere Comunale di Forio Stany Verde, il secondo più votato durante le elezioni di Maggio (ben 556 preferenze), per fare un bilancio dell’Amministrazione guidata dal Sindaco Francesco Del Deo.
Subito ci tiene a precisare che i ritardi della convalida e il periodo estivo hanno ridotto a tre/quattro mesi il vero impegno dei consiglieri di maggioranza che solo qualche mese fa hanno ottenuto le deleghe.
Stany Verde da qualche giorno ha formato in seno al Consiglio Comunale il suo gruppo unitamente all’avv, Tina Iacono chiamandolo “Libera Generazione Futura con il centrodestra” e ci tiene a precisare: “ Io e Tina abbiamo sempre militato nel centrodestra e abbiamo voluto ribadirlo anche in seno al Consiglio senza creare polemiche con la recente costituzione del gruppo PD di Savio e D’Abundo.” Per quando riguarda l’assessore Di Maio, anch’egli nella stessa lista non ha ancora aderito ma Verde ribadisce che il gruppo è aperto a tutti che condividono le idee di centrodestra.
Anzi l’imprenditore foriano ci tiene a confermare che le voci di dissenso tra i vari consiglieri di maggioranza non sono veritieri: “ Siamo in pieno accordo con il programma di Del Deo anche se è fisiologico che ci possono essere delle incomprensioni tra di noi come quella ultima tra la Direttrice Conti e il vicesindaco Matarese, e siamo tutti intenti a far decollare il nostro Comune.”
Ma tra i cittadini c’è un po’ di malcontento lamentando che nulla sino ad ora è stato fatto e le promesse in campagna elettorale non sono state almeno per il momento mantenute:
“ La nuova Amministrazione non ha certamente la bacchetta magica e compiere miracoli in breve tempo è impossibile, ma già stiamo programmando le cose da fare e proprio qualche giorno fa abbiamo fatto richiesta alla Regione di intervenire per la messa in sicurezza del costone che porta a Citara e di alcuni alvi pluviali per evitare rischi idrologici.”
Intanto però era tutto già fatto per il Depuratore, opera importantissima per una località turistica, e sembra che si stanno perdendo i fondi già stanziati per un cambio di locazione dell’impianto:
“ Non credo c’è ancora tempo fino a dicembre e faremo il possibile per dotare il nostro Comune del Depuratore e proprio la collega Iacono che ha la delega si sta muovendo in tal senso.”
Altro grave problema che rischia di travolgere il Comune è la locazione dei rifiuti e a questo si aggiunge anche il rischio che alcuni dipendenti perdono il posto, un film già visto:
“ Certo è difficile trovare una locazione per i i rifiuti che stia bene a tutti ma stiamo facendo l’impossibile come anche quello di stare molto attenti al problema occupazionale dei lavoratori della Eco Ego ma voglio tranquillizzare i dipendenti che non ci saranno licenziamenti. Del resto dobbiamo riconoscere che il paese è pulito.”
Altro problema importante è il Porto, delega ambitissima da molti ma che il Sindaco non l’ha concesso a nessuno ed intanto è ancora n Porto non completato e con una Società che non adempie al contratto ed addirittura si parla di licenziamenti:
“ Certo il completamento doveva essere già terminato da tempo ma l’Amministrazione uscente nulla ha fatto per riuscire a dotare il Comune di un impianto importantissimo per l’economia del paese ma faremo il possibile di portare a termine il progetto. Non credo che ci saranno licenziamenti e tuteleremo comunque quei operatori che da sempre hanno reso possibile anche nella precarietà l’uso del Porto.”
Ma i cittadini lamentano anche nella quotidianità la mancanza di progetti e di realizzazione di quel minimo che era stato promesso in campagna elettorale come il rifacimento del manto stradale che ancora oggi è pieno di buche o come la sicurezza visto che anche a giorni non avremo più sul territorio la Caserma dei Carabinieri:
“Quando sarà possibile (in primavera) interverremo sulla questione stradale mentre è vero che per quanto riguarda la sicurezza il paese sta vivendo un momento difficile, io stesso ho lamentato che durante il periodo estivo proprio la zona del porto è terra di nessuno ma non credo sia tanto importante la Caserma (comunque faremo il possibile per trovare un’alternativa, ma quanto la presenza di uomini in zone a rischio.”
Per la conclusione ritornerei all’inizio perché non sono convinto che c’è proprio una vera e solida coesione tra i vari consiglieri di maggioranza:
“ Non è vero, ripeto qualche incomprensione è logico che ci sia ma tutti aspiriamo a riportare Forio al posto che gli compete e non la cenerentola dell’isola e cercheremo di fare quel salto di qualità al paese che merita più attenzione e interesse per chi la governa”.
Lasciamo il consigliere Verde che raggiunge i suoi colleghi per la riunione di maggioranza nella speranza che le promesse fatte in campagna elettorale si trasformino in realtà ma i dubbi rimangono.

 

Have your say