Teleischia
Sport

CASERTANA: CAMPILONGO ARRIVA, SI DIMETTE… MA POI RESTA

Se qualcuno aveva previsto una festa per l’arrivo di Campilongo al posto di Gregucci alla Casertana, si è sbagliato di grosso. Ben diversa infatti è stato l’inzio, di oggi pomeriggio, dell’avventura alla guida della Casertana di Salvatore Campilongo. Infatti in poche ore si è visto di tutto: incarico, dimissioni e rifiuto delle stesse da parte della società. Di certo questa parentesi Casertana non sarà tutto rose e fiori per l’ex allenatore dell’Ischia Isolaverde.

I tifosi fin dai primi contatti sono stati molto chiari con parole di fuoco riversate sui social network: subito è stato posto il veto all’arrivo dell’ex giocatore per i burrascosi trascorsi proprio con la tifoseria. Sembra che ad alimentare la contestazione sia stato uno sputo sotto la curva dei tifosi ai tempi di Ischia. Ed il tecnico ha quindi provveduto a rassegnare immediatamente le sue dimissioni.

“Io non voglio mettere in discussione ed in difficoltà la società – ha affermato Campilongo – Per questo motivo non accetto l’incarico”. Nella sala stampa, in un’atmosfera tesissima, vi erano almeno un centinaio di tifosi che hanno chiesto il ritorno di Gregucci sulla panchina rossoblu. È intervenuto anche Pasquale Corvino, dirigente della società, che ha chiesto calma e fiducia: “Non vogliamo andare ai play-off, date fiducia a noi con Campilongo. Poi ne parliamo a fine campionato”. La conferenza è stato poi sospesa, mentre poco prima vi è stato un duro scontro tra i tifosi e il dg Pannone, che li ha così apostrofati: “Meritate la prima categoria”. La società si è quindi riunità negli uffici per decidere il da farsi, alla presenza di Corvino, Pannone, Giovanni Pascarella e Campilongo, mentre il presidente Lombardi è rimasto in costante contatto telefonico. 

Poi l’altro colpo di scena. Dopo la riunione con i vertici della società Campilongo ha infatti ritirato le sue dimissioni. In più arrivato l’annuncio del dg Pannone dopo un incontro con i tifosi: “Chiedo scusa per quello che ho detto, ci siamo chiariti con il direttivo Ultras per quello che abbiamo detto. Campilongo è allenatore della Casertana”. A prendere la parola è stato poi lo stesso Campilongo, che ha precisato: “Mi ha voluto la società, mi ha scelto per puntare in alto. Non andrò sotto la curva ad esultare come mi è stato chiesto dai tifosi, saranno loro a decidere quando finirà la mia “carcerazione”. Chiedo scusa alla città ed ai tifosi se ho fatto qualcosa che li ha offesi”.

fonte: Noicaserta.it

POTREBBE INTERESSARTI

GUARDA IN TV E SU FACEBOOK LA PARTITA DI ECCELLENZA REAL FORIO-NAPOLI UNITED OGGI ALLE 15.00

Redazione-

CALCIO A 5. DOMANI L’ESORDIO CASALINGO DELLA VIRTUS LIBERA IN SERIE B

Redazione-

ECCELLENZA. SAVOIA-ISCHIA CALCIO 1-3 (LA SINTESI)

Redazione-

ECCELLENZA. MONTI: “UN INIZIO DIFFICILE, DOBBIAMO INIZIARE A FARE PUNTI” (SERVIZIO TV)

Redazione-

NUOTO PER SALVAMENTO. ANCHE L’AURAS ISCHIA AI MONDIALI DI RICCIONE CON PENNIELLO E TRANI

Redazione-