Teleischia
Attualità

UNA LEGGE REGIONALE PER “IL NAPOLETANO” LINGUA VERA E PROPRIA

Una legge regionale per tutelare e valorizzare la lingua napoletana. Mariano Rigillo testimonial d’eccezione.
 
“Il napoletano, come ha riconosciuto anche l’Unesco, è, a tutti gli effetti, una vera e propria lingua e, quindi, merita di essere tutelata e valorizzata anche per salvaguardare le tradizioni e la cultura del nostro territorio”.
Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che ha presentato una proposta di legge regionale che tutelerà e valorizzerà la lingua napoletana insieme al professor Ermete Ferraro, che ha collaborato alla stesura della proposta di legge, a Mariano Rigillo, uno degli attori napoletani che rappresentano la tradizione teatrale napoletana in Italia e nel Mondo. Tutti, nei loro interventi, hanno usato anche la lingua napoletana per presentare la legge che ha come testimonial e promotore Gianni Simioli.
“Tra le peculiarità della proposta di legge c’è l’insegnamento della lingua napoletana nelle scuole con progetti regionali e la creazione di un centro di documentazione e studi” ha detto Borrelli aggiungendo che “a promuovere e coordinare le iniziative sarà un comitato scientifico composto da sette esperti nominati dal Consiglio regionale e dalla Conferenza dei rettori delle Università campane che offriranno il loro contributo gratuitamente”.
Per il professor Ferraro “difendere la lingua napoletana significa affermare l’identità di un popolo, restituendo valore e dignità alle attività in cui esso si manifesta e, di conseguenza, rafforzarne la volontà di riscatto e di protagonismo sociale”.
“Finalmente il napoletano avrà quella tutela di cui ha bisogno” ha detto Mariano Rigillo per il quale “la nostra lingua è conosciuta nel mondo come e più dell’italiano stesso grazie all’enorme patrimonio culturale della canzone e del teatro napoletani che l’hanno fatta conoscere in tutti e cinque i continenti, tanto che quando vado all’estero è più facile trovare qualcuno che conosca qualche parola di napoletano piuttosto che qualche parola italiana”.

POTREBBE INTERESSARTI

LINEA DI CONFINE. IL NUOTO OLTRE LA DISABILITÀ, LA STORIA DI VINCENZO BONI (SERVIZIO TV)

Redazione-

ISCHIA. DA SABATO 2 LUGLIO ATTIVA LA ZTL DI VIA IASOLINO

Redazione-

ISCHIA. DOMANI I FUNERALI DI CASSANDRA ALLA CHIESA DEL GESU’ BUON PASTORE

Redazione-

ISCHIA. PRESENTATO “CUOR DI LEONCINO 1”, IL LIBRO DI EUNICE FLORENZO (SERVIZO TV)

Redazione

CORONAVIRUS. BOLLETTINO CAMPANIA 1 LUGLIO, 10.699 I NUOVI CONTAGI SU 30.626 TEST ESEGUITI

Redazione-