Teleischia
Appuntamenti

“C’ERA UN VOLTA…” LE FIABE DEI FRATELLI GRIMM NELLE ILLUSTRAZIONI DI ARTISTI DELL’ESTONIA

Sessanta opere realizzate da venti artisti estoni che hanno interpretato visivamente alcune delle fiabe della nota raccolta dei fratelli Grimm, costituiscono il nucleo della mostra “C’era una volta…”, promossa dal Centro per la Letteratura Estone per Bambini di Tallinn, dall’Associazione Italia Estonia, dal Centro Studi sull’Estonia e il Baltico con il supporto di ELKK e la partecipazione dell’Ambasciata di Estonia e il patrocinio del Ministero della Cultura della Repubblica di Estonia.

Per iniziativa del Ceic Istituto di studi storici e antropologici e dell’Istituto italiano di favolistica, la mostra sarà ora allestita a Lacco Ameno, presso il complesso museale di Villa Arbusto, con il patrocinio del comune di Lacco Ameno e della Fidapa Ischia, dal 18 aprile all’1 maggio.

La mostra, che nasce da un’idea di Ulle Toode -presidente dell’associazione Italia Estonia- e della curatrice Viive Noor, prende spunto dalla constatazione che molte delle fiabe dei Grimm sono simili a quelle scritte da Giambattista Basile nel suo “Cunto de li cunti”, opera ispiratrice del lavoro storico-culturale e letterario dei fratelli Grimm. La raccolta di Jacob e Wilhelm Grimm, nota in Italia con il titolo di “Fiabe del focolare”, è divenuta in breve tempo (la prima edizione è del 1812-15) un vero e proprio monumento alla fiaba di tradizione popolare, genere diffuso e tramandato in tutti i Paesi e che, come testimonianza della cultura tedesca, nel 2005 è stato inserito dall’Unesco nel Registro della Memoria del Mondo.

La tradizione favolistica del Basile e quella dei Grimm trovano nell’illustrazione dei testi un ulteriore e significativo elemento comune. Il rapporto testo-immagine è stato infatti alla base della diffusione delle raccolte di fiabe popolari e l’apporto degli illustratori è stato determinante nella costruzione di un immaginario favolistico al quale hanno successivamente attinto artisti ed operatori delle arti visive e cinematografiche.

La scuola di illustratori attiva in Estonia da anni, è una delle più note ed affermate nel panorama editoriale e artistico internazionale. Tra i venti illustratori scelti per il progetto espositivo, vi sono artisti che hanno appena iniziato la loro carriera ed altri che hanno lasciato un importante segno nella storia dell’arte èstone e del Nord Europa, così come in mostra appaiono lavori destinati prettamente ai bambini ed altri pensati per gli adulti, non di rado ultimi destinatari delle fiabe.

A questi ultimi, nel corso dell’ultima settimana di esposizione, sarà dedicato l’incontro con l’attore Fioravante Rea, narratore di storie tratte dalla tradizione popolare.

L’iniziativa rientra fra le attività di ricerca e valorizzazione della narrativa tradizionale da tempo avviate dal Ceic Istituto di studi storici e antropologici diretto da Ugo Vuoso, attività comprendenti produzioni editoriali, proposte di alta formazione ed il festival internazionale delle arti narrative Ethnoi/Fabula.

L’inaugurazione della mostra è fissata per lunedì 18 aprile alle ore 19.00.

POTREBBE INTERESSARTI

LACCO AMENO. “INCONTRI MEDITERRANEI”: APPUNTAMENTO STASERA ALLE 21:30

Redazione-

LACCO AMENO. ISCHIA GOSPEL CHOIR: IL 23 E IL 24 LUGLIO LABORATORI PER LA RICERCA DI NUOVI CORISTI

Redazione-

ISCHIA. PREMIO ISCHIA DI GIORNALISMO: TRA I PREMI VERRA’ ASSEGNATA ANCHE LA PRESTIGIOSA PENNA D’ORO

Redazione-

ISCHIA. BIBLIOTECA ANTONIANA: DOMANI PRESENTAZIONE DEL LIBRO “NOI…LA STORIA IL NOVECENTO ISCLANO”

Redazione-

PROCIDA 2022. DOMANI ALLA CORRICELLA SI ESIBIRA’ IL CORO DEL SAN CARLO

Redazione-