Teleischia
Attualità Sport

LEGA PRO – ISCHIA BEFFATA NEL FINALE DA UN SUPER IEMMELLO. IL FOGGIA VINCE 4-2

L’Ischia ritorna da Foggia con l’amaro in bocca. Dopo la prima mezz’ora shock, i gialloblè erano riusciti a trovare il pareggio con Pepe e Kanoute. Nei minuti di recupero arriva la beffa, dopo che l’Ischia non aveva affatto demeritato, soprattutto nel secondo tempo. Allo “Zaccheria” di Foggia tanto caro al nuovo allenatore dell’Ischia Antonio Porta, l’Ischia si schiera con il 4-4-1-1, schema di gioco che avevamo preannunciato alla vigilia. Mister Porta sorprende però le attese inserendo il giovane ischitano Pistola al posto di Porcino (scelta che si rivelerà completamente sbagliata); a destra Florio con la coppia centrale Savi-Filosa davanti a Iuliano. A centrocampo Di Vicino, Spezzani, Palama e Armeno con Kanoute a supporto di Gomes. Mister De Zerbi scegli il 4-3-3 con Micale in porta, poi Angelo, Di Chiara, Agnelli, Loiacono, Gigliotti, Gerbo, Riverola, Iemmello, Chiricò e Floriano. La prima azione della partita è dell’Ischia. Al 2’ di gioco Gomes serve Di Vicino che prova il tiro da fuori area, alto sulla traversa. Da qui in avanti solo Foggia. I rossoneri creano la prima occasione al 7’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il capitano Agnelli stacca di testa con il pallone che termina di poco a lato. L’Ischia si fa schiacciare nella propria metà campo e il Foggia la sblocca dopo appena dieci minuti: cross di Angelo dalla destra, in mezzo a due difensori Iemmello riesce a toccare il pallone e ad insaccare Iuliano. Il dominio della squadra pugliese continua. Al 20’ i padroni di casa colpiscono il palo con Floriano, bravissimo a saltare diversi difensori isolani. Minuto 25’, i pugliesi partono in contropiede e Iuliano esibisce una bella parata sul sinistro di Floriano. Il raddoppio è nell’aria e arriva al 31’. Dormita colossale della difesa dell’Ischia, l’azione del Foggia si sviluppa nuovamente sulla fascia difesa da Pistola in evidente difficoltà. Entra in area senza problemi Iemmello, il suo tiro viene parato da Iuliano, il quale nulla può sulla ribattuta dello stesso Iammello che mette a segno una doppietta. Cambio immediato di mister Porta che infuriato sostituisce il giovane Pistola. Al suo posto Pepe, cambio che si rivela decisivo al 36’. Per la prima volta l’Ischia si rende pericolosa: dribbling di Kanoute sulla destra, cross teso sul secondo palo dove c’è tutto solo il neoentrato Pepe che riapre la partita. Il primo tempo si conclude sul 2-1 per il Foggia che continua a dominare, ma l’Ischia è ancora in partita. Nella ripresa tutta un’altra Ischia. Gli isolani si difendono decisamente meglio rispetto alla prima mezz’ora e di fatto il Foggia non riesce ad impensierire la retroguardia di mister Porta. Non ci sono azioni degne di nota (a parte un episodio da rivedere alla moviola su una trattenuta di Filosa) fino al 72’, quando Kanoute viene atterrato in area da Loiacono. Calcio di rigore netto che viene realizzato dallo stesso attaccante senegalese; ad un quarto d’ora dalla fine l’Ischia trova il pareggio. A questo punto si infiamma la partita, il Foggia si innervosisce e si accendono diverse mini risse per fortuna sedate dal direttore di gara. I pugliesi si sono visti rimontare ben due gol e proprio non digeriscono il risultato. I ragazzi di De Zerbi, nel finale, provano diverse soluzioni da fuori area con Vacca, Angelo,Gerbo e Arcidiacono, ma Iuliano è monumentale in tutti gli itnerventi e salva il risultato. In pieno recupero arriva la beffa per l’Ischia, frutto di un’ingenuità  di D’Angelo che perde palla in fase di impostazione. Con la squadra completamente sbilanciata, Gerbo pennella un cross per l’inserimento altrettanto perfetto di un super Iemmello che fa esplodere lo “Zaccheria”. Con l’Ischia che tenta il tutto per tutto, in ripartenza arriva il poker dei pugliesi, ancora una volta con Iemmello. Esulta il Foggia, delusione doppia per l’Ischia che nel finale butta alle ortiche quanto di buono fatto nel secondo tempo. La corsa alla salvezza continua a complicarsi.

 

FOGGIA  4

ISCHIA ISOLAVERDE  2

 

FOGGIA: Micale, Angelo, Di Chiara, Agnelli, Loiacono, Gigliotti, Gerbo, Riverola (73’ Vacca) , Iemmello, Chiricò (73’ Arcidiacono), Floriano (65’ Sarno). (In panchina De Gennaro, Agostinone, Coletti, Quinto, Lodesani, Arcidiacono, Sainz-Maza, Lauriola) All. De Zerbi

ISCHIA ISOLAVERDE: Iuliano, Florio, Pistola (32’ Pepe), Savi, Filosa, Spezzani, Kanoute, Di Vicino, Gomes (60’ D’Angelo), Palma (46’ Acampora), Armeno. (In panchina Modesti, Guarino, De Palma, Porcino, Passariello, Manna, De Clemente) All. Porta

ARBITRO: Capone di Palermo (Ass. Bianchini di Cesena e Mansi di Nocera Inferiore)

MARCATORI: 10’, 30’, 91’, 93’ Iemmello, 36’ Pepe, 75’ Kanoute

NOTE: Calci d’angolo 11-1, ammoniti Gomes, Iuliano, Kanoute (I); Sarno, Loiacono (F).

POTREBBE INTERESSARTI

STASERA IN ONDA ALLE 19.00. IL NUOTO OLTRE LA DISABILITA’ VINCENZO BONI OSPITE A LINEA DI CONFINE

Redazione-

POS OBBLIGATORIO. PERROTTA (FEDERCOMMERCIO CAMPANIA): “UN ENORME PIACERE ALLE BANCHE”

Redazione-

POZZUOLI. BAR RITROVO DI PREGIUDICATI CHIUSO DAI CARABINIERI

Redazione-

LACCO AMENO. “INCONTRI MEDITERRANEI”: APPUNTAMENTO STASERA ALLE 21:30

Redazione-

NAPOLI. 22ENNE GHANESE ARRESTATO PER AVER TERRORIZZATO DEI COMMERCIANTI

Redazione-