Teleischia
Attualità Editoriali Video

ISCHIA ESULTA: DE SIANO RESTA A SPASSO…. MENTRE CIUMMO E RUMOLO SONO AGLI ARRESTI DOMICILIARI

Ischia esulta! Chiedeva che la propria immagine non ne uscisse ulteriormente compromessa, e così è stato. Il Senato con 208 voti favorevoli, 40 negativi e 3 astenuti ha respinto la richiesta di arresti domiciliari per il senatore isolano Domenico De Siano.

L’aula di palazzo Madama concede quindi tutti i privilegi di senatore a Domenico De Siano… privilegi dei quali non gode nessun normale cittadino. Ma per la magistratura il dispositivo degli arresti domiciliari non decade e tornerà a pesare con tutta la sua forza appena l’isolano uscirà dal Senato.

Ma Ischia esulta!

Purtroppo l’attento Francesco Emilio Borrelli, sottolinea: “ De Siano è un politico senza onore e dignità. Aveva pubblicamente affermato che avrebbe rinunciato all’immunità parlamentare appena fu oggetto della richiesta di arresto. La sua parola a quanto appare non vale nulla visto che si è comportato esattamente al contrario di quanto affermato”. Non era sfuggito all’esponente regionale un momento di grande sicurezza di De Siano… messo, però, immediatamente da parte a mente più lucida.

Ma Ischia esulta!… anche se deve incassare il colpo.

Ma torniamo al voto del Senato. Nei confronti di De Siano si è alzato alto, in sua difesa il denso fumo della persecuzione della magistratura.

E’ bene ricordare che Su De Siano, coordinatore del partito in Campania, e sulla necessità del suo arresto si sono espressi la Procura (che l’aveva richiesto), il gip che l’ha confermato e, da ultimo, anche i tre giudici del tribunale del Riesame , al quale il parlamentare si era rivolto per l’annullamento della misura cautelare.

Ma la motivazione fornita nella sentenza che ha escluso la sussistenza dei gravi indizi relativamente al reato di associazione per delinquere ha fatto leva sulla decisione del Senato e sopratutto su Dario Stefàno, relatore del caso davanti all’Aula. Nonostante il Riesame avesse derubricato il reato (fatto ben considerato dal Senato) nel contempo non aveva annullato i domiciliari.

Ma al senato va bene così… ed Ischia esulta!

Troppe volte le interpretazioni che il Parlamento fornisce, quando giudica un proprio componente, risultano agganciarsi a cavilli giuridici. Il voto è però condizionato dal grado di gradimento del politico sotto inchiesta. Ecco alcuni esempi: Francantonio Genovese, scaricato da Renzi,finisce in carcere. Giancarlo Galan, idem. Per l’alfaniano Azzollini si usa lo stesso criterio di De Siano. Mentre per Giovanni Bilardi, pure lui vicino ad Angelino Alfano si attende prima il Riesame, che conferma l’arresto, ed ora la cassazione, preferendo non andare al voto, in attesa dell’ultimo giudizio.

Infine una brevissima nota politica: tornando al voto del Senato su De Siano,visto il soccorso del Pd a Forza Italia, è giusto dar ragione a quanti sostengono che in realtà il patto del Nazareno non è mai finito.

Ed ora… non ci resta che attendere. De Siano resta a spasso, Rumolo e Ciummo agli arresti domiciliari. Lo scontro tra politica e magistratura non si ferma… il più forte vince sempre…

Oggi Ischia esulta, ma… tempora currunt.

POTREBBE INTERESSARTI

CAPRI. TRAGEDIA A MARINA GRANDE: VENTENNE PERDE LA VITA ANNEGANDO

Redazione-

CAPRI. TURISTA DISPERSO: RICERCHE ANCORA SENZA RISULTATI

Redazione-

GUARDA IN TV. LA SANTA MESSA DALLA CHIESA DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE IN SAN PIETRO (ISCHIA) ALLE 19.00

Redazione-

LUTTO. E’ MORTO RAFFAELE MIGLIACCIO (TRIPPACCHIELLO), LO STALLONE ISCHITANO

Redazione-

ISCHIA. PROMOSSI ALLA CAND GLI ARBITRI ANGELA CAPEZZA E GIOVANNI DI MEGLIO

Redazione-