Teleischia
Sport

ISCHIA-MESSINA 0-0. L’ISCHIA SBAGLIA TRE CLAMOROSE PALLE GOAL NEL PRIMO TEMPO POI CALA NELLA RIPRESA MA IL MESSINA NON PUNGE

Ischia- Messina, finisce per la ottava volta consecutiva in pareggio, nessuna novità quindi oggi al Mazzerla. La novità più importante è rappresentata da Nello Di Costanzo alla prima in panchina e da una squadra che torna a giocare bene ed a creare molto., sopratutto nel primo tempo. Nella ripresa l’Ischia che già conoscevamo… un pò sulle ginocchia e che concede tanto campo agli avversari. Novità in campo dal primo minuto, con Sirigu esterno basso e Florio alto. Poi pochi fronzoli e tanta capacità di arrivare in modo pericoloso nell’area avversaria. Tre goal mangiati a 50 centimetri dalla linea bianca, due con Procino ed uno con Sirigu esprimono in modo eloquente l’incapacità di far goal di questa formazione. Sugli scudi kanoute, sempre molto presente, anche se poco in area, Iuliano autore di alcune grandi parate e poi un gruppo che ha dimostrato di voler lottare compatto, gettando anche il cuore oltre l’ostacolo pur di ottenere la salvezza.

La cronaca. Al 5’ il primo sussulto degno di nota con Kanoute che scatta sul filo del fuorigioco ma poi spreca tutto servendo Florio, finito in fuorigioco. Due minuti dopo la clamorosa l’opportunità sprecata da Porcino che, a pochi passi dalla linea di porta, conclude incredibilmente alto su assist di Orlando. Al 10’ sfiora il vantaggio anche il Messina con Fornito, sul quale si salva di piede Iuliano, rifugiandosi in corner. La scena si ripete poco dopo sulla staffilata dalla distanza di Gustavo: gran tiro dal limite con deviazione in angolo di Iuliano. Al 16’ ghiotta opportunità per i gialloblu, con Addario che in uscita si salva su Porcino prima della conclusione di Calamai, che si spegne debolmente a lato. Nell’occasione Kanoute reclama un presunto rigore, ma l’arbitro lascia correre. Al 19’ bella combinazione tra Gustavo e Tavares, che costringe Iuliano a distendersi in tuffo per deviare il tiro del centravanti. Finiscono sul taccuino dei cattivi Fornito, Kanoute e Barilaro. Al 29’ decisivo Addario sulla deviazione sotto misura a botta sicura di Sirigu, tiro debole e pallone respinto a pochi centimetri dalla linea di porta dal portiere. Al 34’ Fornito fallisce la misura del colpo di testa sul pregevole traversone dalla destra di Barilaro, bravo a smarcarsi. Cinque minuti dopo spunto dell’ex Orlando, che non riesce però ad imprimere adeguata forza alla sua conclusione. L’ultima emozione la regala Giorgione, con una gran botta da fuori che si spegne di un soffio a lato. Dopo un primo tempo davvero vivace e gradevole le squadre vanno al riposo sul punteggio di 0-0.

In avvio di ripresa al 9’ ancora decisivo Iuliano, sul tiro a botta sicura di Gustavo: l’attaccante stoppa di petto e tira al volo da posizione defilata, ma sulla traiettoria forte ed ad incrociare il portiere gialloblu si supera. Anche Moracci rimedia un cartellino giallo. Al 17’ Di Napoli opera il primo cambio, con il giovane Salvemini che prende il posto di Leonetti. Al 24’ Moracci non sfrutta il calcio piazzato originato da un intervento falloso su Kanoute costato il giallo a Giorgione. Poi Addario blocca il tentativo di Calamai. Al 28’ il primo correttivo operato da Di Costanzo, che inserisce Palma al posto di Orlando e sembra quindi volersi coprire. Tra gli ospiti Zanini rileva Fornito. Al 35’ ci prova Tavares: su angolo l’attaccante colpisce di testa ma la palla si spegne a lato.  I ritmi si sono abbassati rispetto al primo tempo e da segnalare ci sono soltanto le sostituzioni residue: Biondo per Gustavo, Manna per Florio. Nonostante i cinque minuti di recupero non accade più nulla. Le suadre per gran parte della ripresa sembrano accontersi del risultato:  un pari che alla fine va bene ad entrambe.

Il tabellino. I
Ischia (4-4-2): Iuliano, Bruno, Sirigu, Filosa (C), Moracci, Calamai, Florio (44’ st Manna), Spezzani, Kanoute, Porcino, Orlando (28’ st Palma). In panchina: Modesti, Guarino, Savi, De Clemente, Di Bello, Passariello, Moreira Barbosa. Allenatore: Nello Di Costanzo.
Messina (4-3-3): Addario, Barilaro, De Vito, Baccolo, Martinelli, Burzigotti, Fornito (33’ Zanini), Giorgione (C), Tavares, Gustavo (39’ st Biondo), Leonetti (17’ st Salvemini). In panchina: Berardi, Frabotta, Parisi, Russo, Bossa, Barraco. Allenatore: Arturo Di Napoli.
Arbitro: Nicolò Sprezzola di Mestre.
Assistenti: Andrea Costantini di Pescara e Fernando Cantafio di Lamezia Terme.
Note – Ammoniti: al 22’ pt Fornito (M), al 27’ pt Kanoute (I), al 28’ pt Barilaro (M), al 7’ st Moracci (I), al 24’ st Giorgione (M), al 34’ st Spezzani (I). Spettatori: circa 600 con una quarantina ospiti. Corner: 0-3. Recupero: 1’ pt e 5’ st.

POTREBBE INTERESSARTI

ISCHIA. PROMOSSI ALLA CAND GLI ARBITRI ANGELA CAPEZZA E GIOVANNI DI MEGLIO

Redazione-

CALCIO. IL REAL FORIO PRESENTA LO STAFF TECNICO: MICHELE CASTAGLIUOLO VICE DI GIUSEPPE “BILLONE” MONTI

Redazione-

CASAMICCIOLA. CASTAGNA: “I 4 TRADITORI, MI HANNO FERITO COME POLITICO E COME UOMO” (SERVIZIO TV)

Redazione-

CALCIO. REAL FORIO, PRESENTATO IL NUOVO ORGANIGRAMMA SOCIETARIO: LUIGI AMATO E’ IL NUOVO PRESIDENTE

Redazione-

ISCHIA CALCIO, AL LAVORO ANCHE IL DIRETTORE SPORTIVO MARIO LUBRANO

Redazione-