Teleischia
Sport

PROCIDA CHE SOFFERENZA. SCONFITTA NETTA.

SAN MARCO TROTTI 3 – 0 ISOLA DI PROCIDA
SAN MARCO TROTTI : Pompeo, De Lucia, Chiacchio, Sais, Borrino, Carlino, Florio (35′ s.t. Scognamiglio), Loasses, Esposito (45’ s.t. Seller), Caputo, Piscitelli (31′ s.t. Gioielli) (Fincato, Donniacono, Abbruzzese, Lettiero) All. Liquidato
ISOLA DI PROCIDA : Bardet, Sabia, Liccardo, Iannotti (19′ s.t. Quaranta) Autiero, Malgieri, Muro, Foti (31′ s.t. Costagliola A.), Bottone, Costagliola L., Petricciuolo (24′ s.t. Cibelli) (In panchina Scotto di Marrazzo, Potere, Fiorentino, Minauda) All. Cibelli
ARBITRO : Sangregorio Giorgio (sez. L’Aquila)
RETI : 11’ p.t. Sais, 45’ p.t. Caputo, 30’ s.t. Esposito rig.
NOTE : calci d’angolo 3-3. Ammoniti Florio, Caputo (S), Petricciuolo, Bardet, Costagliola L. (P). Durata p.t. 45’, durata s.t. 47’.
Prima vera giornata di sofferenza per l’Isola di Procida, sconfitta a San Felice a Cancello per 3-0 da un ottimo San Marco Trotti. Per la prima volta, dopo undici giornate, i biancorossi escono dal campo veramente sconfitti seppur avendo mostrato a sprazzi un discreto gioco. Una vittoria meritata quella dei ragazzi di Mister Liquidato, più pronti ad affrontare una gara difficile su un campo fangoso e maggiormente cinici quando c’era da affondare il colpo. Un assente per parte per squalifica, Cibelli deve rinunciare a Pasquale Autiero mentre Liquidato al centrocampista Gelotto. Il tecnico biancorosso rispolvera a sorpresa Iannotti al centro del campo al fianco di Foti con Muro e Lorenzo Costagliola esterni. In attacco Petricciuolo è il partner di Bottone mentre in difesa Sabia vince il ballottaggio con Fiorentino come sostituto di Autiero. Dall’altro lato Liquidato schiera il San Marco Trotti con il suo 4-3-3 dove Piscitelli e Caputo sono una vera spina nel fianco sugli esterni a supporto del centravanti Sasà Esposito. La gara è fortemente condizionata dal campo pesante con entrambe le squadre che faticano a costruire manovre lineari. Il primo tentativo è per i padroni di casa con Borrino che ci prova dalla lunghissima distanza al 10’ ma è bravo Bardet a distendersi deviando la palla in corner. Ma l’appuntamento con il gol è solo rimandato di qualche istante : sugli sviluppi del calcio d’angolo la palla arriva sul destro di Caputo che pennella un ottimo traversone che Sais deve solo spingere in rete per il vantaggio locale. Deviazione vincente del centrocampista classe ’95 ex Acerrana che ha spinto in porta una palla che sarebbe comunque finita in gol. Il Procida fa fatica ad entrare in partita e ad abituarsi alle condizioni del terreno di gioco mentre il San Marco Trotti controlla con personalità le prime fasi di gara. I biancorossi vengono però fuori alla mezz’ora e sul finire del primo tempo riescono anche a mettere in seria difficoltà i casertani. Al 28’ un traversone sbagliato di Costagliola si avvicina pericolosamente dalle parti di Pompeo con la palla che sfiora la traversa. Al 32’ Florio riceve palla al limite dell’area di rigore e prova il destro al volo con la sfera che si alza poco oltre l’incrocio dei pali. Al 35’ clamorosa occasione per il San Marco Trotti : Caputo, con un cross rasoterra, pesca sul secondo palo Piscitelli che a pochi metri dal gol calcia a botta sicura ma spedisce la palla incredibilmente alta sopra la traversa. Gol clamorosamente fallito dai casertani e Procida che ha una doppia occasione per approfittarne. Al 38’ Bottone lancia Costagliola che appena all’ingresso in area calcia in diagonale con il destro impegnando Pompeo che si distende e devia in corner. Tre minuti dopo la scena si ripete : altro suggerimento di Bottone per l’esterno isolano che ci riprova con lo stesso piede ma questa volta la conclusione è debole ed il portiere locale blocca senza affanni. Allo scadere del primo tempo arriva il raddoppio casertano : lungo lancio dalle retrovie, Malgieri si perde Caputo che in diagonale batte l’incolpevole Bardet. Si chiude quindi con il San Marco Trotti in vantaggio per 2-0 la prima frazione di gioco con il Procida colpito subito in avvio e nel momento in cui stava cominciando a rendersi pericoloso con insistenza. Nella ripresa il San Marco Trotti controlla la gara con il Procida che non sembra avere la forza per rientrare nel punteggio. Al 3’ Esposito controlla una palla al limite e la gira verso la porta con il sinistro ma Bardet blocca senza alcun problema. Al 7’ traversone di Caputo dalla sinistra con Piscitella che sul secondo palo calcia di prima intenzione trovando davanti a sé uno strepitoso Bardet. Al 13’ ci prova il Procida con un colpo di testa di Ciro Autiero su un cross da punizione di Costagliola ma la conclusione del difensore procidano non impensierisce Pompeo. Inizia la classica girandola di sostituzioni con il San Marco Trotti che addormenta la gara complice anche la stanchezza che affiora sui volti dei calciatori procidani. Al 30’ Sais si invola in area di rigore e viene steso in uscita da Bardet con il direttore di gara Sangregorio di L’Aquila che assegna il penalty ai casertani. Dal dischetto Esposito non sbaglia chiudendo la festa del San Marco Trotti con il definitivo tris. Il Procida ha la migliore occasione nel finale : al 39’ Quaranta pesca con una magia Costagliola che si presenta da solo davanti al portiere locale facendosi però deviare la conclusione in corner. Finisce così una gara vinta meritatamente dal San Marco Trotti. Più cinici i casertani che hanno colpito il Procida nei momenti giusti della gara. Prima gara senza segnare per i biancorossi che per la prima volta sono passati in svantaggio lontano dallo “Spinetti”. Mister Cibelli vive così la prima vera giornata di sofferenza del suo campionato. Sconfitta da riscattare già Sabato prossimo quando allo “Spinetti” arriverà la Puteolana.

di MARIO LUBRANO LAVADERA

 

POTREBBE INTERESSARTI

ECCELLENZA. L’ISCHIA VINCE CON LA MADDALONESE 4-1 NEL RICORDO DELLE VITTIME DELL’ALLUVIONE

Redazione-

MADDALONESE. BOVIENZO: “VITTORIA MERITATA MA PUNTEGGIO TROPPO LARGO”

Redazione-

ISCHIA CALCIO. IMPAGLIAZZO: “ABBIAMO DOMINATO L’INCONTRO”

Redazione-

ATLETICO CALCIO. DE MICHELE: “ABBIAMO FATTO UNA GRANDISSIMA PARTITA”

Redazione-

REAL FORIO. IERVOLINO: “ABBIAMO PAGATO MOLTO LE ASSENZE”

Redazione-