Teleischia
Senza categoria

NUOVO CONDONO IN CAMPANIA: SPOT ELETTORALE DI CALDORO.

Il governo ha impugnato le disposizioni normative, contenute nel collegato alla Finanziaria regionale approvato a luglio scorso, sulla nuova regolamentazione edilizia in Campania, sulle concessioni termo-minerali e sulla disciplina riguardante le guide archeologiche subacquee. Mentre quelle sulla gestione del servizio idrico integrato, con la particolarità tutta campana della gestione degli impianti da parte degli enti locali, le osservazioni mosse serviranno ad aprire un tavolo tecnico con la Regione Campania per far fronte, con una legge nazionale, alla carenza normativa. Occorre pure sottolineare il favorevole parere tecnico rilasciato dal capo della Protezione civile nazionale, il prefetto Franco Gabrielli, sulla parte specifica della messa in sicurezza degli edifici della zona rossa del Vesuvio anzi le auspica anche per i Campi Flegrei.

“Il nuovo condono edilizio di Caldoro non è solo considerato illegittimo dal Governo – accusa il membro dell’esecutivo nazionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli – ma viene considerato come una operazione elettorale della peggiore specie. D’altronde davanti a un numero impressionante di fallimenti amministrativi il Governatore tenta la carta amatissima da sempre dalla sua parte politica: il condono. Non ci meraviglia neanche la “copertura” del capo della Protezione civile nazionale che promuove l’operazione. Non essendo stato in grado di aggiornare o realizzare i piani di emergenza del Vesuvio, dei Campi Flegrei e di Ischia promuove qualsiasi legge della Regione anche quelle che potenzialmente aggravano lo status quo. Nei prossimi mesi prima delle elezioni ci aspettiamo di tutto. Anche l’autorizzazione a costruire nel cratere del Vesuvio con l’ok di Gabrielli”.