Politica

CONGRESSO PD FORIO: POLEMICHE E DEFEZIONI!

Come è noto anche il Circolo di Forio ha avuto il suo momento congressuale, come già ampiamente descritto nei giorni scorsi. I risultati sia per quanto riguarda la locale sezione, eletto Umberto Castellaccio, e sia in relazione all’appuntamento congressuale che ha visto eletto come delegato Michele Calise, confermano che a vincere, a differenza degli altri circoli isolani, è l’On. Pittella tra l’altro cittadino onorario di Forio.

E’ anche noto ormai il risultato finale che vedrà le primarie per eleggere il Segretario Nazionale del PD con in testa Renzi, segue a ruota Cuperlo e quindi Civati mentre proprio il deputato europeo, arrivato quarto, è stato escluso.

Ma alcuni dettagli della situazione locale è venuta fuori solo da qualche giorno e abbiamo sentito uno dei storici del partito e come detto eletto come delegato, l’avvocato Michele Calise:

Polemiche come in tutta Italia anche a Forio durante i momenti congressuali?

“ Abbiamo raccolto 94 adesioni e ci sono state alcuni momenti di divergenza tra noi storici, Franco Regine e Vito Iacono ma poi si è deciso di formare un tavolo unico e, non nascondo con qualche polemica,si è proceduto al tesseramento ed elezione del nuovo direttivo. C’è stato da parte di Iacono e dei suoi amici di contestare la procedura cercando di delegittimare coloro i quali nella continuità hanno gestito il partito locale che non è stato certamente esente da errori ma che a livello comunale ha espresso Sindaci, consiglieri, assessori.

Comunque si è presentato una sola lista con Castellaccio segretario e chi non ha voluto votarlo si è astenuto o non è venuto proprio ma le schede contrarie o assenti sono stati ben pochi.”

In seno alla nuova amministrazione che si professa di centrodestra si è costituito a sorpresa il gruppo PD, cosa ne pensi?:
“ Ho saputo della notizia solo dai media ed è inutile nasconderlo sono rimasto alquanto imbarazzato e sorpreso. Al di là della costituzione del gruppo sia Savio che Castaldi e della loro iscrizione non hanno partecipato a nessun dibattito né intrattenuto dei colloqui per parlare di una eventuale strategia amministrativa e non c’è almeno sino ad ora nessun accordo ma devo anche dire che non c’ da parte mia nessun veto e il partito è aperto a tutti del resto è noto, io per la verità non sono d’accordo, i dirigenti nazionali e provinciali sono ben felici di avere presenze istituzionali e ricordo che oltre ai due in maggioranza c’è anche Iacono all’opposizione. Certo è una situazione imbarazzante. Comunque bisogna vagliare bene la situazione perché non ho capito il motivo di tale scelta; se è in funzione di qualche considerazione personale e qualche fine che non conosco non sono certo d’accordo anche perché non mi intravedo in questa maggioranza.”
Anche l’ex Sindaco Regine, dal quale ultimamente ti sei discostato, dopo la brevissima scelta elettorale con Lista Civica, è ritornato al PD :

“ Non ho motivi personali contro Franco ho contestato nell’ultimo anno amministrativo il suo modo di governare, non ho condiviso la sua scelta elettorale ma come con Savio e Castaldi non ho nulla in contrario per il suo tesseramento nel partito.”

Chiudiamo con la questione nazionale che ha visto Forio l’unico comune isolano a far vincere Pittella;

“ Pittella si è sempre battuto per i problemi dell’isola d’Ischia e quindi era evidente che l’avessimo appoggiato anche se eravamo consapevoli che a livello nazionale venisse escluso. Certo ora speriamo nella vittoria di Renzi che può raccogliere consensi anche al di fuori del partito. Mi auguro in una grande partecipazione alle primarie dell’otto dicembre che possa finalmente far decollare il partito che negli ultimi tempi ha commesso troppi errori.”

 

Have your say