Video

LUPA ROMA-LECCE 2-1. RIMONTA SHOCK.

La Lupa Roma vince 2 a 1 contro il Lecce, nell’esordio tra i professionisti con uno dei club più blasonati del girone. Salvi sblocca il match ma nelle ripresa Testardi pareggia i conti. I salentini sbandano e Leccese fa 2 a 1.

IL MATCH – La Lupa Roma parte bene e si rende subito pericolosa nei primi minuti prima con Tajarol e poi con Perrulli ma le due conclusioni terminano lontane dai pali difesi da Petrachi. Al 16’ la prima clamorosa occasione per i padroni di casa: punizione velenosissima di capitan Perrulli, Petrachi non trattiene e Raffaello, da posizione molto favorevole, non trova il tap-in vincente colpendo troppo debolmente la sfera che resta ad un passo dalla porta. Il Lecce colpisce subito al primo tentativo: Salvi prende palla dai 25 metri e lascia partire un fantastico destro che non lascia scampo a Rossi per la rete dell’1-0 della formazione ospite.

Doccia fredda per la Lupa Roma che non si scoraggia e va vicinissima subito al pareggio ancora con Perrulli che dall’interno dell’area di rigore impegna Petrachi, bravissimo a compiere un vero e proprio miracolo salvando con il piede sinistro. La Lupa Roma ci prova ancora al 30’ con Moras che, servito da Raffaello, calcia alto sopra la traversa. Al 38’ doppia ghiotta opportunità per il raddoppio del Lecce: Moscardelli, liberatosi bene in area di rigore, calcia a botta sicura ma trova Cascone ben appostato sulla linea di porta che salva la Lupa Roma con Della Rocca che sulla ribattuta mette a lato da ottima posizione.

Si chiude la prima frazione di gioco e nella ripresa la Lupa Roma cresce d’intensità mettendo alle corde il Lecce. Al 4’ rete annullata a Diego Conson che, su assist di Perrulli, viene fermato in posizione irregolare. Un minuto più tardi grande occasione ancora per i padroni di casa con Perrulli che, servito da Capodaglio dopo un disimpegno errato di Petrachi, calcia debole fallendo una buona opportunità. La Lupa Roma non molla e continua ad attaccare senza sosta sfiorando il pareggio ancora una volta al 20’ con un clamoroso palo colpito da Perrulli direttamente su calcio di punizione e un nuovo miracolo compiuto da Petrachi sul colpo di testa di Prevete a botta sicura.

La tribuna locale ci crede e al 27’ arriva il meritatissimo gol del pareggio: Perrulli, uomo ovunque nel corso del match, crossa alla perfezione per il neo entrato Emanuele Testardi che, al posto giusto nel momento giusto, deve soltanto appoggiare la sfera in rete realizzando di destro il gol dell’1-1. Il Quinto Ricci è una bolgia e il calore del pubblico contagia i giocatori di casa che dopo appena due minuti trovano il 2-1.

Al 29’ ancora Perrulli un assist perfetto per Luciano Leccese che, a tu per tu con Petrachi, lo batte con freddezza facendo esplodere di gioia tutti i sostenitori locali per la rete del definitivo 2-1. Incredibile la parabola dell’attaccante argentino già decisivo nei play-off d’Eccellenza con la Lupa in finale contro il Villa d’Almè e nuovamente in gol nell’esordio in Lega Pro della Lupa Roma contro il Lecce: un regalo splendido per il compleanno dello stesso Luciano Leccese che domani compirà 32 anni.

Termina così senza grandi sofferenze nel finale il match del Quinto Ricci di Aprilia con la Lupa Roma che batte 2-1 il Lecce conquistando i primi prestigiosissimi tre punti in campionato.

Dopo i successi ottenuti contro Tuttocuoio e Grosseto in Coppa Italia, arriva la terza vittoria in gare ufficiali per una stagione cominciata nel migliore dei modi che vedrà la compagine di Cucciari affrontare nel prossimo incontro il Messina al San Filippo domenica prossima 7 settembre alle 12,30.

TABELLINO
LUPA ROMA (4-3-3): Rossi, Frabotta, Celli, Capodaglio, Conson, Cascone, Prevete, Raffaello, Tajarol (20′ st Testardi), Perrulli (38′ st Pasqualoni), Moras (18′ st Leccese). All.: Cucciari. A disp.: Rossini, Faccini, Santarelli, Hoxha.
LECCE (4-2-3-1): Petrachi, Donida, Rullo, Papini, Sacilotto, Carini, Carrozza (34′ st Miccoli), Salvi, Della Rocca, Moscardelli, Doumbia (28′ st Rosafio). All.: Chini (Lerda squalificato). A disp.: Chironi, Brunetti, Risolo, Cicerello, Persano.
ARBITRO: sig. Pelagatti di Arezzo.
ASSISTENTI: sigg. Annunziata di Torre Annunziata e Sbrescia di Castellammare di Stabia.
MARCATORI: 21’pt Salvi (LE), 27’st Testardi (LP), 29’st Leccese.
NOTE – Ammoniti: Perrulli , Prevete, Frabotta, Conson (LR), Papini, Moscardelli (LE). Angoli 5-5. Recupero: 1’pt, 3’st. Spettatori 800 ca.

DA www.romatoday.it/

 

Have your say