Video

MISTER PORTA:”BRAVI TUTTI… SOPRATUTTO A STRINGERE I DENTI”

SORRENTO – Il calendario della sua gestione finora lo ha costretto quasi sempre a viaggiare. Viaggi di lavoro che, in due occasioni su tre, sono diventati viaggi di piacere: il piacere di vedere l’Ischia vincere anche lontano dal Mazzella. “Il piacere di vedere lottare i miei ragazzi dal primo all’ultimo minuto, come è accaduto oggi a Sorrento”, corregge Antonio Porta e aggiunge sottolineando: “Meritano il massimo elogio”. Grande prova di carattere, non c’è dubbio. Non si può definire altrimenti la gara di un’Ischia che, dopo essere stata raggiunta dai rossoneri a metà del secondo tempo, si è ripresa la vittoria a dieci minuti dalla fine. E in condizioni di assoluta emergenza in difesa che vanno al di là delle assenze di Mattera, Finizio e Rainone.”Sì, perchè – spiega Porta – dopo un primo tempo giocato molto bene, la squadra nella ripresa ha dovuto fare i conti anche con le condizioni di forma non perfette di Impagliazzo e Tricoli, che nell’ultimo quarto d’ora è stato costretto ad uscire per una contrattura. I ragazzi hanno stretto i denti e, mai come in questo caso, si può dire che hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo”. E lo hanno superato con il primo gol di Spadafora in gialloblu. Porta svela che “sul punteggio di 1-1 stavo per mettere in campo un giocatore di contenimento. Poi mi sono detto: se ci chiudiamo ulteriormente in difesa, questa partita la perdiamo, e così ho mandato in campo Spadafora. E lui ha fatto gol. E’ proprio vero, nel calcio come in tutte le cose della vita ci vuole un pizzico di fortuna”.

Have your say