Sport

ISCHIA-CASERTANA 0-0. GRANDE SOFFERENZA NELLA RIPRESA. MA I GIALLOBLU CONQUISTANO IL PARI

Al Mazzella si disputa un classico, Ischia-Casertana è una gara con grande fascino. Ed a rendere la partita ancora più interessante i tanti ex, ben sette: Mancino (però squalificato), Patti e Bruno in maglia gialloblu; Rainone, Tito, Finizio, Ciotola in maglia rossoblu. Gli ultimi due partiti dalla panchina hanno riassaporato l’erbetta del Mazzella nel secondo tempo.

Ischia ancora senza l’attacco titolare che aveva fatto sognare ad inizio campionato. Oltre a Mancino, per il quale è manacata “la grazia” invocata con il ricorso, assenti anche Fall infortunato e Kanoute lasciato precauzionalmente in panchina. Fuori anche Porcino infortunato. Per Romaniello assente Mangiacasale, protagonista assoluto della vittoria in campionato dell’Aversa Normanna ad Ischia, al suo posto schierato un impalpabile Alfageme. Finalmente si rivedono i tanto richiesti, dai tifosi isolani, colori gialloblu: maglia azzurra completata dal giallo di pantaloncini e calzettoni di un’altra divisa. Un vero miracolo giunto dopo otto giornate. Troppo difficile pensarci prima!?!

La partita. Parte meglio la Casertana schierata con un offensivo 3-5-2 da mister Romaniello, ma l’Ischia conquista lentamente il campo. Ed il primo tempo vede la formazione di casa prendere le contromisure al grande possesso palla avversario concedendo poco e creando pericoli in ripartenza. Ci vuole tutta l’abilità e la rapidità di Rainone al 15′ per salvare su Orlando lanciato a rete. Il gesto dell’ex ischitano è determinante per il risultato ma anche per lui: costretto a uscire per problema muscolare poco dopo (al 28′). Al 22′ altra azione in velocità con Orlando che serve Armeno ma Idda salva. Poi l’ischia con azione ben articolate sopratutto sulla fascia destra, bravo Florio, crea non pochi pericoli in area con traversoni radenti. La Casertana esce dal suo guscio e su calcio d’angolo con Idda mette di poco a lato al 32′.

Nella ripresa partita completamente diversa. Mister Romaniello cambia volto alla sua squadra. Con un 4-1-4-1 chiude le fasce all’Ischia che viene tenuta costantemente nella sua metà campo. La Casertana sembra sempre sul punto di poter passare ma non trova il colpo del KO. L’Ischia con tanto sacrificio riesce a tenere ed a portare in porto il pari.

Al 47′ bell’azione di Florio, passaggio ad Armeno che ritarda il tiro, e dall’altra parte tiro dell’ex Tito a lato da buona posizione. Al 53′ De Angelis smarcato da Negro a tu per tu con Iuliano si lascia ipnotizzare dal portiere locale: tiro e bella risposta del pipelet.

Al 63′ ancora casertana pericolosa in area con Tito che ritarda il tiro da ottima posizione; era almeno tre metri dentro l’area. L’azione sfuma.

Al 65′ Tito penetre lateralmente da a Negro che da ottima posizione tira alto.

Al 78′ l’Ischia fa uno squillo: bel tiro di Calamai dal limite di poco alto.

Negli ultimi minuti Ischia sempre più schiacciata nella sua area.

Su calcio d’angolo stacca bene di testa Idda, che toglie il tempo a tutti, ma mette a lato da pochi passi. E’ il 91′. Al 93′ l’ex Ciotola prova la conclusione dal limite ma Iuliano mette in angolo.

Si chiude tra i sospiri di sollievo del Mazzella la gara. Risultato finale di 0-0. Non si è vista una bella Ischia, ma certamente una squadra consapevole dei propri mezzi e capace di ottenere il massimo in ogni sfida. Oggi il pareggio ad un certo punto sembrava davvero un risultato difficile da ottenere. Mister Bitetto ed i suoi ragazzi l’hanno ottenuto.

ISCHIA (4-3-2-1) Iuliano; Florio, Filosa, Patti, Bruno (54’Guarino); Palma, Meduri, Izzillo; Armeno (86′ savi), Calamai; Orlando. A disp. Mirarco, Moracci, Bargiggia, Kanoute, Manna. All. Bitetto.

CASERTANA (3-5-2) Gragnaniello; Rainone (28′ D’Alterio), Idda, Murolo (54’Finizio); Alfageme (68′ Ciotola), Rajcic, Capodaglio, Mancosu, Tito; Negro, De Angelis. A disp. Maiellaro,Gala Guglielmo, Kuseta, Pezzella, De Filippo, Agyei, Varsi. All. Romaniello.

ARBITRO: Antonio Di Martino di Teramo (Ass. Roberto Pepe di Ariano Irpino e Arcangelo Vingo di Pisa)

NOTE: spettatori paganti 711 (quota abbonati 186), incasso di € 4.508,15. Ammoniti: Capodaglio (C), Filosa (I), Murolo (C). Angoli: 1-6 per la Casertana. Recupero: 2’pt-4’st

Have your say