Attualità

CORONAVIRUS. LA COLOMBA DELLA SOLDARIETA’ DI SLAMA PER IL RIZZOLI

La colomba della solidarietà per far fronte all’emergenza della Sanità sull’isola d’Ischia. La Famiglia Slama ha deciso di devolvere 10 € per ogni colomba venduta presso la propria attività “Ischia pane” per di aderire alla raccolta fondi a favore dell’Ospedale Rizzoli.

Stiamo attraversando un momento critico, insieme. Ognuno, per ciò che è possibile, è chiamato a fare la propria parte. Le difficoltà, il sacrificio di tutti sono le difficoltà e il sacrificio di ognuno.
Medici, infermieri, personale sanitario, tutti sono chiamati quotidianamente in prima linea. Assistono i nostri cari, coloro che purtroppo in questo momento hanno maggiori necessità di cura a causa della diffusione del virus. Spesso, però, le risorse che hanno a disposizione sono limitate.
Per questo la Famiglia Slama ha deciso di percorrere la strada intrapresa da altri e tracciare insieme il Senso della responsabilità collettiva.
La Famiglia Slama ha deciso di devolvere 10 € per ogni colomba venduta presso la propria attività “Ischia pane” oppure online sul sito www.ischiapane.eu ,e di aderire alla raccolta fondi a favore dell’Ospedale Rizzoli.
Promossa dall’Azienda Sanitaria Locale Napoli 2 Nord presso l’Istituto Bancario Intesa Banco di Napoli
IBAN IT12 J 03069 40103 100000 300008
Riportando nella causale:
“Emergenza COVID-19: Destinato all’Ospedale Rizzoli di Lacco Ameno”
#unitisivince
#iorestoacasa

Acquistando la colomba Slama, darai modo alla solidarietà di spiccare il vol

2 comments

  1. Dovremo appurare quanto costa questa colomba……per capire se il benefattore è il produttore o il consumatore…
    Nelle more il produttore potrebbe iniziare a regalarne una a tutti i medici,gli infermieri e gli ammalati in trincea al Rizzoli

    Rispondi
  2. Grazie per il suo sostegno attraverso la critica.
    Il produttore impiega il proprio lavoro, di cui gran parte del suo guadagno, tradotto, andrà a beneficio dell’ospedale Rizzoli.
    Il consumatore, dal canto suo, in egual misura, sarà il sostegno dell’iniziativa.
    Le forze s’incontrano con l’esempio per diventare, entrambe, benefattrici.

    Per questo inizieremo noi, seguendo il suo suggerimento cui peraltro avevamo già pensato e programmato con la Direzione dell’ospedale.
    Riteniamo sia L’esempio il modo per fare, ognuno, la propria parte

    Rispondi

Have your say