Attualità

CASTELLO ARAGONESE: “L’AREA DEGRADATA NON APPARTIENE AI PRIVATI!”

In merito all’intervista del Consigliere Regionale Francesco Borrelli relativa al Castello Aragonese, Giovanni Mattera, l’arch. Nicola Mattera e la dr. Anna Cristina Mattera, per i propri pertinenti beni siti sul medesimo antico maniero, hanno inviato una nota con la quale precisano:

Innanzitutto troviamo estremamente grave l’aver generalizzato e riferito all’intero cespite Castello Aragonese – NOTORIAMENTE COMPOSTO DA DISTINTI IMMOBILI APPARTENTI A DIVERSI PROPRIETARI – uno stato di degrado dei luoghi (quello appunto rappresentato nel video trasmesso con l’intervista al dott. Borrelli) che si riferisce invece esclusivamente al cd. Alloggio del Fanalista. Quest’ultimo non è privato ma di proprietà esclusiva del Comune di Ischia, per averlo acquistato dalla Direzione Genio Militare della Marina con atto del 22.5.2007, ed in relazione al quale vi è oltretutto anche un contenzioso in essere, proprio in merito alla sua destinazione d’uso nonché al relativo accesso tramite la stradina interna del Castello.

Parimenti gravi ed offensive sono risultate inoltre le illazioni ed insinuazioni rese dal Consigliere Regionale in relazione ad un possibile insediamento della “camorra” sull’intero Castello Aragonese così come alla presenza di “ persone non proprio buone” dietro la vicenda del sequestro di una parte di questo, benchè fosse ad egli ben nota la titolarità dei cespiti oggetto del relativo provvedimento giudiziario e la estraneità degli esponenti a tale vicenda”.

I signori Mattera nella nota ribadiscono che i propri beni sono stati sempre gestiti da ciascuno dei proprietari nel pieno rispetto dei valori storici, architettonici e archeologici del sito, facendone così oggi un bene di enorme prestigio a livello mondiale. Il tutto al prezzo di ingenti investimenti privati personali di ciascuno di loro volti appunto al loro recupero ed alla loro valorizzazione”.

Dunque “i beni descritti dal dott. Borrelli come in stato degrado e/o oggetto di sequestro rappresentano solo una piccolissima superficie del Castello (meno del 5 %) , da sempre esclusa dal percorso di visita, e comunque non appartenente ai privati proprietari, sig. Giovanni Mattera, da una parte, e sigg.ri Nicola ed Anna Cristina Mattera, dall’altra, totalmente estranei alle relative vicende”.

1 comment

  1. Ci sono 2 aree lasciate nel degrado e nell’abbandono sul castello Aragonese, la prima è rappresentata dalla casa del Fanalista, di proprietà del comune d’Ischia e la seconda è il maschio del castello. Il maschio è di proprietà di un privato. Si tratta di un area importante è che identifica il castello Aragonese. Il castello è diviso in 5 proprietà i cui proprietari sono 6. Il comunicato stampa rappresenta solo una parte dell’intero cespite. Comunque in ogni caso è inaccettabile che una parte del castello Aragonese sia nel degrado, fosse anche solo il 5%.

    Rispondi

Have your say