Video

LA MARATONA DI NEW YORK, PER RISORGERE PIU’ FORTI… GIANNI SASSO PROTAGONISTA

La Maratona degli Stati Uniti, la definisce Gianni Sasso. La Maratona di New York, per tanti versi è in realtà LA maratona, quella con la M maiuscola, quella seconda soltanto alla prima, quella dell’ateniese Fidippide, che per la prima volta corse la distanza dei 42 chilometri e 195 metri per annunciare la vittoria dei suoi contro i Persiani, avvenuta proprio nella piana di Maratona nel 490ac. Quello sforzo a Fidippide costò la vita, ma c’è chi, attraverso la specialità atletica della maratona, la vita l’ha ritrovata. Gianni Sasso, per tanti versi, è uno di questi. Da promessa del calcio, Gianni Sasso si ritrovò senza la gamba sinistra da ragazzo, per colpa di un incidente stradale. Quella per il pallone sarà una passione mai del tutto abbandonata per Gianni Sasso, ma ad un certo punto è scattato l’amore per la corsa, ispirato ovviamente dalla prestigiosa gara newyorkese, dove l’isolano, 11 anni fa, abbassò il record della sua categoria in maniera perentoria, lasciando capire che probabilmente era iniziata un’altra storia importante. A distanza di tanto tempo, Gianni Sasso è tornato nella Grande Mela ufficialmente per accompagnare un’altra persona, Luana Pezzuto (nella foto in copertina con Gianni Sasso) in questa sua prima esperienza, ma l’obiettivo del podista isolano era quello di provare la condizione in vista dell’importante Firenze Marathon del prossimo 24 novembre. In questa prossima occasione, infatti, Gianni Sasso tenterà di battere se stesso nel piazzare il nuovo record mondiale sulla distanza. Nella sua migliore prestazione, Gianni Sasso aveva fermato il cronometro a 4h e 28′, accadeva ad Amsterdam nel 2012 e quello era il nuovo record mondiale per la categoria. Ora il campione isolano, che in tutti questi anni ha anche realizzato il sogno della partecipazione alle Olimpiadi di Rio de Janeiro nella specialità del triathlon, è pronto a far registrare il nuovo miglior tempo con l’entusiasmo di un ragazzino. Quando si dice, fare di necessità, virtù.

Have your say