Attualità

ISCHIA. IL “VIGNA DEL LUME” DI MAZZELLA CONQUISTA IL SOLE

La premiazione svelata in anteprima assoluta alle ore 17.00 del 24 ottobre, presso la sede della Fondazione Giorgio Cini e dell’Alta Scuola Italiana di Gastronomia Luigi Veronelli, sull’Isola di San Giorgio Maggiore a Venezia.

Un “Sole” 2020 splende sull’Isola Verde: è quello attribuito dalla Guida Oro I Vini di Veronelli all’Ischia Biancolella “Vigna del Lume” annata 2018 prodotto dalle Cantine Antonio Mazzella di Campagnano. Un premio prestigioso che un tempo veniva attribuito personalmente dallo stesso Luigi Veronelli, indimenticato intellettuale e padre dei critici enogastronomici italiani. Solo dieci i vini italiani selezionati dalla redazione diretta da Andrea Bonini e curata da grandi degustatori come Alessandra Piubello, Gigi Brozzoni e Marco Magnoli, tra più di 16.000 referenze. Tra questi l’etichetta prodotta dall’azienda fondata da Nicola Mazzella nel 1940 e oggi guidata dai nipoti Nicola e Vera.

Frutto della vendemmia 2018 e prodotto in poco più di 11.000 bottiglie, Vigna del Lume è figlio della viticoltura eroica della famiglia Mazzella praticata sui terreni a est dell’Isola d’Ischia, in località Punta del Lume, un tempo chiamata “o’ Lummo”. Le uve vengono pigiate e torchiate in antiche grotte di lapillo e dopo 12 ore trasportate via mare in cantina, per proseguirne la vinificazione. Ottenuto da Biancolella in purezza e affinato prima in acciaio e poi in bottiglia, il Vigna del Lume 2018 ha delicati sentori floreali e fruttati, giusto equilibrio in acidità e gradevolissimi ricordi salmastri.

«Il Vigna del Lume – ha dichiarato Nicola Mazzella – è il vino che vuole rappresentare la storia della mia famiglia e dell’Isola, un premio che dedichiamo alla nostra gente e al nostro mondo contadino. Apparteniamo alla terra ed è lei che dobbiamo ringraziare: noi ci limitiamo ad assecondarla e lavorarla con grande fatica ma anche con tanto amore».

Photo Credits Simone De Sanctis Ph

Have your say