Attualità

“L’ISCHIA AD ISCHIA” SALTA TUTTO? ERNESTO PILATO “HANNO AMPLIATO LA RICHIESTA IN MODO INASPETTATO. SONO ALLIBITO!”

L’Ischia a Ischia”: sembrava cosa fatta ed invece le distanze si allontanano improvvisamente. Questo pomeriggio una delegazione dei tifosi si è recata presso lo studio Senese in Via Caracciolo ed ha incontrato aluni esponenti di spiccco della società dell’Ischia Isolaverde. Per l’Ischia il presidente Rapullino, il dott. Senese, Vicky di Bello e Pino Iodice; per i tifosi Maurizio Di Meglio ed il gestore del Crostolo. Argomento: garantire da parte della componente dei tifosi ischitani le somme necessarie per permettere il soggiorno gratuito alla squadra. Ma mentre i tifosi si sono messi al lavoro per garantire la copertura di somme e servizi per la rosa della formazione di lega pro oggi è giunta alla delegazione isolana la seguente richiesta dalla società gialloblu:

Vitto ed Alloggio per 8-9 mesi per la prima squadra; Vitto ed Alloggio per 8-9 mesi per staff tecnico della prima squadra; la disponibilità di un fisioterapista; Vitto ed Alloggio per 8-9 mesi per la squadra berretti; Vitto ed Alloggio per 8-9 mesi per lo staff della squadra berretti; disponibilità di un accompagnatore; disponibilità di un centro medico di fisioterapia; la copertura del pagamento dello stadio Rispoli sia per l’occupazione della prima squadra che per la squadra berretti; pullman gratuiti per i trasferimenti sull’isola della prima squadra e della squadra berretti. Disponibilità di alcune abitazioni per i calciatori con famiglia.

Dopo tale richiesta la delegazione dei tifosi è tornata sull’isola; stasera è previsto un incontro per valutare le nuove istanze della società. Nel frattempo da noi raggiunto Ernesto Pilato ci ha dichiarato:”Resto allibito! Ci avevano fatto una richiesta domenica ad Ischia ed oggi la richiesta si è ampliata in modo inaspettato. Stavamo lavorando per garantire vitto ed alloggio a circa 25 persone mentre ora ci chiedono una copertura economica per oltre 50 persone, ed in più pullman, fisioterapista, accompagnatore e centro medico”.

“Ma se volevano -continua Pilato- che sostituissimo la società potevano dircelo prima. Bastava consegnare la squadra al sindaco ed avremmo provveduto noi a tutto”.

“Desistiamo?-conclude Pilato- no, nient’affatto. Ci eravamo rivolti al Crostolo… domani chiederemo la disponibilità al Regina Isabella.”

    

Have your say