Attualità

ISCHIA. MOVIDA VIOLENTA: ACCUSA DI TENTATO OMICIDIO PER MINORE NAPOLETANO

Movida violenta ad Ischia: minorenne napoletano fermato con l’accusa di tentato omicidio. Si attende la convalida del fermo effettuato dai Carabinieri di Ischia. Il minore è indagato per aver, nella notte scorsa, accoltellato un giovane napoletano di 22 anni all’interno del Moijto, locale della Riva Destra. Il ragazzo ferito è stato ricoverato immediatamente dopo l’episodio delittuoso all’ospedale Rizzoli, dove è stato operato d’urgenza.  Gli è stata asportata la milza. L’aggressione è nata per futili motivi. Una pedata fortuita nell’affollato locale avrebbe fatto nascere prima la discussione tra le due persone e poi il successivo accoltellamento.

L’aggressore subito dopo l’episodio era scappato a Napoli dove è stato fermato, alle 14.00 di ieri. Il giovanissimo, un minore, è stato intercettato in località Colli Aminei dai Carabinieri, grazie alla stretta collaborazione della caserma di Ischia con la Compagnia Stella di Napoli. L’operazione è stata brillantemente coordinata dal Capitano Angelo Pio Mitrione.

Questo il fatto. Alle 3.30 di ieri si è accesa una violenta discussione tra i due giovani all’interno del locale Moijto sul porto di Ischia. Una pedata involontaria ha fatto accendere una violenta discussione. All’improvviso è accaduto quello che non ti aspetti: uno dei due ragazzi armato di un coltello ha pugnalato alle spalle l’altro, provocandogli una profonda ferita ed una importante emorragia. L’aggressore è scappato immediatamente. Sul posto sono intervenuti Carabinieri e Polizia, ed i sanitari del 118. Il ferito è stato trasportato all’ospedale Rizzoli. Le condizioni del 22enne napoletano hanno richiesto un immediato intervento chirurgico. Al ragazzo è stata asportata la milza. Il giovane  si trovava ad Ischia in vacanza presso una struttura turistica di Forio. Nel pomeriggio di ieri è stato raggiunto dai familiari che hanno rassicurato tutti sulle sue condizioni.

 

Have your say