Attualità

GIACOMO PASCALE. “LUCIANO BONDAVALLI, ASSOLUTO PROTAGONISTA DELL’ISOLA DEI TEMPI MIGLIORI”

Il sindaco di Lacco Ameno, Giacomo Pascale affida a facebook il suo personale pensiero per Luciano Bondavalli, scomparso ieri all’età di 72 anni:

“Con Luciano Bondavalli scompare un assoluto protagonista dell’isola dei suoi anni migliori.
Un imprenditore capace, sempre al passo con i tempi, fra gli ultimi testimoni del by night che aveva contribuito ad inventare, quando l’isola era meta di artisti, musicisti, attori e attrici di fama internazionale.
Da uomo di poche parole e di ampie vedute, non ha mai vissuto di rimpianti.
Il Charly e il Valentino insieme all’Exstasy nella meravigliosa cornice sella Piazzetta dei Pini in pieno centro a ISCHIA, sono stati il punto di riferimento di più generazioni di ischitani anche quando gli anni d’oro dell’isola erano diventati oramai un ricordo.
Amico dei giovani, osservatore attento dell’evolversi dei costumi e dei gusti musicali dei teen agers, era nella vita un uomo schivo e riservato che non amava far parlare di sè.
Ció nonostante, il grande affetto tributatogli in queste ore da tanti ragazzi giovani e meno giovani che ha visto crescere e diventare adulti fra le mura dei suoi locali, testimoniano la sua capacità – oltre l’apparente riservatezza-di costruire legami autentici con le persone alle quali non ha fatto mai mancare i suoi consigli e molti incoraggiamenti all’occorrenza.
Personalmente conserverò per sempre il ricordo delle ore trascorse insieme nel verde del Parco del Negombo dove per molti anni siamo stati ospiti del comune amico Fulceri Camerini dai primi mesi della primavera fin quasi all’autunno, trascorrendovi momenti di serenità parlando liberamente degli argomenti più diversi ma soprattutto di Ischia e del turismo.
Posso dire senza timore di essere smentito che Luciano ha vissuto intensamente e con pienezza i suoi anni migliori ed è stato una persona attenta e leale con quanti hanno avuto il privilegio di conoscerlo più a fondo e con i suoi amici.
Non credo che lui ritenesse di averne molti.
Ma mi piace credere di essere stati fra questi.
Sono certo che il suo più grande cruccio sia stato lasciare Luciano jr e Niki troppo presto.
Non vederli crescere e guidarli come avrebbe voluto.
A loro, a Marcello a Elena, l’abbraccio più forte.
Ciao Luciano”

Have your say