Attualità

CONCORSO GUARDIA DI FINANZA 2019: CHI PUO’, E COME ACCEDERE


È stato pubblicato il bando del concorso Guardia di Finanza 2019 finalizzato al reclutamento di 66 Allievi Ufficiali del Ruolo Normale – Comparti Ordinario e Aeronavale per l’a.a. 2019-2020. Il bando è consultabile sulla Gazzetta Ufficiale martedì 12 febbraio 2019. Andiamo a vedere i requisiti minimi per partecipare, come candidarsi e le prove che i candidati dovranno svolgere per arrivare alla selezione finale.

  • 8 posti riservati al comparto ordinario, di cui:
    • 1 riservato ai candidati in possesso dell’attestato di bilinguismo, riferito al diploma di istituto di istruzione secondaria di secondo grado o superiore.
    • 1 riservato al coniuge, ai figli superstiti, ovvero ai parenti in linea collaterale di secondo grado qualora unici superstiti, del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia deceduto in servizio
  • 8 posti riservati al comparto aeronavale, di cui:
    • 4 alle specializzazione “pilota militare”;
    • 4 alla specializzazione “comandante di stazione e unità navale”.

Concorso Guardia di Finanza 2019: requisiti richiesti per personale del Corpo – Parte I

Passiamo quindi ai requisiti minimi richiesti per partecipare al concorso pubblico. Nel testo del bando sono elencati i soggetti che possono partecipare al concorso e che riepiloghiamo qui di seguito.

  • Gli ispettori, i sovrintendenti, gli appuntati e i finanzieri del Corpo che:
    • Alla data del 1° gennaio 2019, non abbiano superato il giorno del compimento del ventottesimo anno di età. E che quindi siano nati non prima del 1° gennaio 1991;
    • Non siano stati prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate e di polizia, se concorrenti per il comparto aeronavale:
      • Specializzazione “pilota militare”, per inattitudine al volo;
      • Specializzazione comandante di stazione e unità navale per inattitudine alla navigazione.
    • Se in servizio permanente, non siano stati dichiarati non idonei all’avanzamento ovvero, se
        • dichiarati non idonei all’avanzamento, abbiano successivamente conseguito un giudizio di idoneità e siano trascorsi almeno 5 anni dalla dichiarazione di non idoneità, ovvero non abbiano rinunciato all’avanzamento nell’ultimo quinquennio;

      Concorso Guardia di Finanza 2019: requisiti richiesti per personale del Corpo – Parte II

      • Non siano imputati, né condannati per delitti non colposi; o sottoposti a misure di prevenzione;
        • Non abbiano riportato nell’ultimo biennio sanzioni disciplinari più gravi della consegna;
        • Non siano stati sottoposti a un procedimento disciplinare di corpo da cui possa derivare l’irrogazione di una sanzione più grave dellaconsegna, a un procedimento di stato o a un procedimento disciplinare.
            • .
            • Infine, non siano sospesi dall’impiego o non siano in aspettativa.

          Concorso Guardia di Finanza 2019: requisiti richiesti per cittadini italiani

          Inoltre, potranno partecipare al concorso i cittadini italiani che:

          • Siano nati tra il 1° gennaio 1997 e il 1° gennaio 2002;
          • Se minorenni, abbiano il consenso dei genitori o dell’esercente la potestà o del tutore;
          • Siano in possesso dei diritti civili e politici;
          • Non siano stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una pubblica amministrazione. E non siano prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate e di polizia, a esclusione dei proscioglimenti, se concorrenti per:
            • Comparto ordinario, per inattitudine al volo o alla navigazione;
            • Comparto aeronavale:
              • Specializzazione pilota militare, per inattitudine alla navigazione;
              • Specializzazione comandante di stazione e unità navale, per inattitudine al volo.
          • Non siano stati ammessi a prestare il servizio civile nazionale quali obiettori di coscienza;
          • Non siano stati dimessi per motivi disciplinari o inattitudine alla vita militare, da accademie, scuole, istituti di formazione delle Forze armate e di polizia; né siano stati rinviati o espulsi da corsi di formazione dell’Accademia del corpo della Guardia di Finanza;
          • Non siano imputati né condannati per delitti non colposi;
          • Siano in possesso delle qualità morali e di condotta stabilite per l’ammissione ai concorsi della magistratura ordinaria.

          Concorso Guardia di Finanza 2019: gli altri requisiti richiesti

          Oltre agli specifici requisiti sopra riportati, tutti i candidati dovranno possedere un diploma di istruzione secondaria di secondo grado che permetta di iscriversi a corsi di laurea previste da università statali o legalmente riconosciute. Ovviamente possono partecipare anche chi conseguirà il suddetto diploma entro l’anno scolastico 2018/2019.

        • Concorso Guardia di Finanza 2019: le prove da sostenere

          Ecco l’elenco delle prove sostenere per tutti i candidati ammessi preliminarmente al concorso.

          • Prova preliminare che consiste in test logico-matematici e culturali (eventuale per il comparto aeronavale);
          • Prova scritta di cultura generale;
          • Efficienza fisica;
          • Accertamento dell’idoneità psico-fisica e attitudinale;
          • Prove orali;
          • Prova facoltativa di una lingua straniera e di informatica;
          • Valutazione dei titoli;
          • Visita medica di controllo per i concorrenti per la specializzazione “pilota militare”;
          • Accertamento dell’idoneità al pilotaggio per i concorrenti per la specializzazione “pilota militare”.

          Infine è prevista la visita medica di incorporamento.

          Concorso Guardia di Finanza 2019: come e quando fare domanda

          I candidati interessanti a partecipare al concorso Guardia di Finanza 2019 sopra riferito, dovranno compilare la domanda esclusivamente per via telematica nella sezione Concorsi sul sito della Guardia di Finanza. La domanda dovrà essere debitamente compilata in ogni suo campo e trasmessa entro e non oltre il 15 marzo 2019.

Have your say