News

ISCHIA. GENNARO SAVIO: “NO AL CHIOSCO IN VIA GIANTURCO!”

Ischia

Il Pciml si schiera contro l’ipotesi di realizzare un chiosco sul lungomare cristofor. colombo ad ischia. “A dimostrazione della favorevole volontà politica dell’amministrazione comunale, o di parte consistente di essa, a voler assecondare questo nuovo scempio politico e paesaggistico – sottolinea gennaro savio – già ci sarebbe l’ok dell’Ufficio Tecnico e l’autorizzazione all’occupazione di suolo pubblico. Per chiudere l’operazione, però, manca il parere della Commissione Edilizia”

Dopo la graziosa piazzetta di San Girolamo trasformata in una desolante piazza d’armi, in pieno centro storico l’amministrazione comunale di Ischia guidata dal sindaco Enzo Ferrandino sta valutando la possibilità di rovinare anche il belvedere di via Gianturco, la balconata panoramicissima che all’estremità del lungomare Cristoforo Colombo affaccia sulla spiaggia di San Pietro e da cui è possibile ammirare, in una straordinaria cornice naturalistica, le colline isolane e l’entrata del porto ischitano. Ebbene, su questa piazzola che rimane uno degli ultimi angoli panoramici ancora liberi da brutture e degrado sociale dove ischitani e turisti possono godere nella massima tranquillità di un panorama a dir poco mozzafiato, qualcuno vorrebbe fare installare un chiosco bar che andrebbe irrimediabilmente a deturpare e ad ostruire l’attuale visuale. La cosa che rattrista maggiormente, e che certamente non meraviglia più di tanto chi come noi comunisti ben conosce le modalità di malgoverno dell’infame società capitalistica,  è che l’operazione che si sta tentando di condurre in porto, risponderebbe alle solite scelte clientelari ed elettoralistiche per cui si tende a favorire pochi eletti a discapito della collettività e delle nostre bellezze paesaggistiche: assurdo! E a dimostrazione della favorevole volontà politica dell’amministrazione comunale, o di parte consistente di essa, a voler assecondare questo nuovo scempio politico e paesaggistico, già ci sarebbe l’ok dell’Ufficio Tecnico e l’autorizzazione all’occupazione di suolo pubblico. Per chiudere l’operazione, però, manca il parere della Commissione Edilizia che al momento non si è ancora espressa. Anziché abbellirlo con nuove fioriere e renderlo maggiormente godibile alla cittadinanza con l’aggiunta di qualche altra panchina, gli ideatori della cosiddetta “bella Ischia” vogliono rovinare uno dei pochi angoni ancora incontaminato da brutture varie. Il Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista, guidato dal Segretario generale Domenico Savio, nel condannare con fermezza il tentativo di deturpare la piazzola del belvedere presente all’estremità del lungomare Cristoforo Colombo, chiede all’Amministrazione comunale di non consentire l’installazione del chiosco bar. E come dirigenti del PCIM-L, e cioè dell’unica forza politica e sociale di opposizione del paese, seppur non presente in Consiglio comunale, vigileremo e ci batteremo affinché  la panoramicissima balconata non venga deturpata”.

Have your say