Attualità

CAPRI. SI ALZA LA POLEMICA CONTRO LE TROPPE ALLERTE METEO CHE DANNEGGIANO IL TURISMO

C’è grande polemica a Capri per le troppe allerta meteo che scoraggiano i turisti a scegliere l’isola azzurra nei periodi di bassa stagione. E questo sollevato è certamente un problema che riguarda tutti, in tanti, infatti, abbiamo evitato di fare un viaggio, un incontro, un appuntamento di lavoro, per l’allerta meteo che lo sconsigliava, ma che poi si è rivelata una grossa bufala. Ma a Capri gli operatori turistici hanno deciso di esprimere il proprio malcontento. Da Ischia e Procida, ancora nessuna protesta, invece.

Sull’isola azzurra, infatti, sono tante le attività ricettive e gli esercizi commerciali che restano aperte anche durante i mesi autunnali ed invernali, con tantissimi pendolari che raggiungono giornalmente l’isola anche dalla vicina penisola sorrentina. Ultimamente, però, serpeggia un malcontento legato alle continue allerta meteo diramate anche attraverso i social che comportano due tipi di problemi. Il primo è legato proprio ai pendolari che ogni giorno non sanno mai con assoluta certezza se riusciranno a partire oppure no a causa delle avverse condizioni del mare. Il secondo problema riguarda, invece, il mancato afflusso dei turisti che spesso si lasciano intimorire dalla previsioni avverse, che non vengono poi confermate dai fatti, e decidono di non raggiungere l’isola optando per altre destinazioni sulla terraferma. Questo, purtroppo, non premia tutti coloro che hanno fanno la scelta coraggiosa di mantenere aperte le proprie attività anche nei periodi di bassa stagione ed a fine giornata sono costretti a contare ben pochi incassi. Capri quindi manifesta il suo malcontento. Ischia e Procida su questo argomento tacciono ancora.

Have your say