Attualità

FMI. CASO FENATI, IL PROCURATORE DE GIROLAMO: “CONFERMATA LA SOSPENSIONE CAUTELARE”

Dopo aver ascoltato in audizione a Roma il pilota Romano Fenati, il Tribunale della Federazione motociclistica italiana, ha confermato la sospensione cautelare dall’attività sportiva e federale richiesta dal procuratore Antonio De Girolamo. La sanzione è per quanto accaduto domenica 9 sttembre durante il GP di San Marino di Moto2, quando dopo una serie di contatti con Stefano Manzi, in pieno rettilineo ha tirato la leva del freno anteriore del rivale.

L’11 settembre scorso il si è riunito per esaminare la richiesta di misure cautelari nei confronti di Romano Fenati presentata dal Procuratore Federale Antonio De Girolamo.

A carico di Romano Fenati (vice presidente del Moto Club Accademia Motociclistica Italiana, tesserato Fmi ed in possesso di licenza FMI Elite), viene contestata la violazione dell’articolo 1.2 del Regolamento di Giustizia in relazione al fatto accaduto il giorno 9 settembre 2018 durante la gara di Campionato Mondiale Moto 2 del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini nei confronti del concorrente Stefano Manzi.
Vista la gravità dei fatti, la richiesta del Procuratore Federale
era stata integralmente accolta ed il Tribunale Federale che aveva disposto per Romano Fenati la sospensione di ogni attività sportiva e federale con conseguente ritiro della tessera e della licenza velocità.

Have your say