Cronaca

VIOLENZA SESSUALE: IL BENGALESE RESPINGE TUTTE LE ACCUSE

Deve difendersi dall’accusa di violenza sessuale e atti osceni in luogo pubblico Sarkar Kanchan, 28enne bengalese residente nel comune di Barano. Il giovane, attualmente ristretto agli arresti domiciliari in una abitazione dove presta servizio come badante, è stato interrogato dal Gip del tribunale di Napoli, in ragione delle accuse rivoltegli da due ragazze minorenni di 17 e 15 anni. Le ragazze hanno raccontato due episodi diversi, avvenuti il 13 giugno scorso in via Vincenzo di Meglio – località Molara a Barano: nel primo caso, il giovane bengalese avrebbe palpeggiato al seno una delle due ragazze; nel secondo, l’uomo sarebbe stato notato dall’altra giovane intento ad un gesto di autoerotismo. Il 28enne, difeso dall’avvocato Carmine Bernardo, ha rigettato tutte le accuse, rispondendo alle domande del giudice. Al termine, il pm ha richiesto l’incidente probatorio; a questa richiesta il difensore non ha presentato obiezione. Si attende ora la fissazione della prova

Have your say