Attualità

L’ISTITUTO TELESE DI ISCHIA NEL PROGETTO “ISOLA DELLE RETI. AMBIENTE, ENERGIA E SICUREZZA

istituto-teleseCampania protagonista di una ricerca mirata a migliorare la gestione del territorio delle isole. Dopo la presentazione del 23 marzo a Stresa del progetto Isola delle Reti. Ambiente, Energia e Sicurezza, l’istituto di ricerca ReS On Network ha avviato una nuova collaborazione con il Polo Scientifico Giovan Giacomo Giordano e l’Accademia MedEATerranea, per sviluppare un progetto di alternanza scuola-lavoro che coinvolgerà scuole della Campania, della Lombardia e del Veneto. Il progetto, che per la Campania esordisce all’Istituto professionale di stato per servizi alberghieri e ristorazione Vincenzo Telese di Ischia, sarà presentato in occasione della conferenza Il diritto al cibo sano per vivere in salute in programma il 13 aprile a Corbara (SA).

Isola delle Reti è un progetto pilota che parte dall’analisi del territorio per elaborare un modello per l’autosufficienza energetica, la gestione dei flussi di persone e la prevenzione del rischio dell’Isola dei Pescatori, sul Lago Maggiore. Ora una nuova partnership tra ReS On Network, Polo Scientifico Giovan Giacomo Giordano e Accademia MedEATerranea vuole testare questo modello su altri territori insulari partendo dalla laguna di Venezia e da Ischia, luoghi con importanti flussi turistici e note problematiche ambientali. La nuova collaborazione nasce grazie all’impegno di Antonio Giordano, direttore scientifico Accademia MedEATerranea; Massimiliano Quintiliani, presidente Accademia MedEATerranea; Giovanni Brancaccio che ha supportato lo sviluppo del progetto tra il Miur e Accademia MedEATerranea; Giancarlo Arra, presidente del Polo scientifico internazionale Giovan Giacomo Giordano; Elena Brunello, consulente tecnico ambientale e referente di Consumatori Italiani Uniti in rete con il Polo scientifico internazionale Giovan Giacomo Giordano.

Il progetto, da realizzarsi nell’arco di un triennio, in regime di alternanza scuola-lavoro si inserisce all’interno delle attività programmate dal protocollo di intesa stipulato tra Accademia MedEATerranea e MIUR, per la Comunicazione, la Ricerca, la Divulgazione e la formazione nei campi della scienze pure ed applicate.

Gli studenti lavoreranno fianco a fianco con i ricercatori di ReS On Network e in dialogo con l’amministrazione comunale nelle attività di raccolta dati e individuazione di soluzioni. Attraverso sistemi di intelligence ambientale gli studenti raccoglieranno ed elaboreranno informazioni per comprendere le criticità del sistema ambientale di territori che attraggono forti flussi turistici e che allo stesso tempo devono gestire rischi ambientali e sociali. Lo scopo delle ricerche è di arrivare ad elaborare modelli per una più efficiente gestione del territorio prendendo in considerazione fattori come l’approvvigionamento energetico, il traffico turistico, il rischio idrogeologico.

L’Analisi dei Dati includerà: 

●       Studio dei dati del traffico turistico e curve predittive (Big Data e IOT)

●       Erosione delle coste (analisi livello acque, analisi traffico natanti, accordi internazionali). Analisi dati morfologici e della popolazione Analisi presenze e flussi di persone Strumenti applicativi Imposta di Sbarco (Pontili intelligenti, id sulle persone, ecc.).

●       Analisi dei rischi (maremoti, terremoti, smottamenti, cedimenti strutturali) a cui potrebbero essere soggette l’isola e le infrastrutture presenti (edifici, strade, piazze, porto, tralicci, cavi sotterranei di rete elettrica e TLC) coinvolgendo il professor Franco Ortolani, dell’associazione di Geologia ambientale SIGEA.

I ricercatori di ReS On Network propongono un modello che, attraverso l’analisi dei dati raccolti sul territorio, mira ad elaborare soluzioni di “intelligence” sia del territorio che dell’ambiente, in grado di  implementare l’attrattività turistica e  migliorare la salubrità ambientale. Due gli obiettivi principali del team di ricerca: testare sistemi per l’autosufficienza energetica e proporre soluzioni efficienti e sostenibili per la gestione del territorio e la prevenzione del rischio. Soluzioni specificamente studiate per le isole e ripetibili in casi con contesti ambientali anche differenti.

Marco Santarelli, direttore scientifico di ReS On Network, commenta: “Abbiamo di fronte una doppia sfida: da una parte dobbiamo aggirare la dipendenza dalle fonti fossili esterne e puntare a un migliore sfruttamento di quelle rinnovabili interne, dall’altra, attraverso sistemi interdisciplinari, dobbiamo migliorare le infrastrutture sfruttando meglio la materia prima. Con un progetto come quello dell’Isola delle reti, in cui si possono confrontare le realtà piccole e isolate con realtà molto più complesse e decentrate, stiamo cercando di dare una risposta a tutto tondo, infrastrutturale. Vogliamo mettere insieme idee, praticità e tecnologie che potrebbero migliorare la vita delle persone, prendendo in considerazione anche eventi limite. Quello che vogliamo fare in questo scenario è migliorare, sviluppare e soprattutto analizzare i dati per trovare delle soluzioni”.

L’iniziativa in collaborazione con le scuole sarà presentata in occasione della conferenza Il diritto al cibo sano per vivere in salute che sarà ospitata dal Comune di Corbara (SA) il 13 aprile, a partire dalle 10.00, in occasione della Giornata nazionale del cibo italiano nel mondo.

Alla conferenza, promossa da MedEATerranea e dal Polo scientifico Giovan Giacomo Giordano,  parteciperanno anche le altre scuole campane coinvolte nei progetti di alternanza scuola lavoro promossi della rete del Polo Giordano: Liceo Federico Quercia di Marcianise, Liceo A. Genoino di  Cava dei Tirreni, Liceo Don Carlo La Mura di  Angri, Istituto Comprensivo E. De Filippo di Sant’Egidio del Monte Albino, Istituto Comprensivo  San Tommaso D’Aquino  Salerno.

Interverranno, tra gli altri, Marco Santarelli, direttore scientifico ReS On Network, Antonio Giordano, direttore scientifico MedEATerranea Scientific Department – Sbarro Health Research Organization Genes Environment and Cancer, Teodoro Cardi, direttore del Consiglio Ricerche in Agricoltura, Renata Alleva presidente International Society of Doctors for the Environment (ISDE) Ascoli Piceno. Seguirà lo show cooking dello chef stellato Michelin, Peppe Guida e una degustazione di prodotti tipici a cura degli Istituti alberghieri in alternanza con MedEATerranea di Napoli.

 

Have your say