Attualità

RIFIUTI A PANZA, VITO IACONO: ” STRATEGIA ELETTORALE, MA SCELTA DANNOSA PER IL PAESE”

La decisione dell’Amministrazione comunale di Forio di trasferire il centro di raccolta dei rifiuti solidi urbani a Panza, in località Campotese, ha suscitato un’accesa critica del consigliere comunale di opposizione Vito Iacono.

Il Consigliere esprime la propria posizione sulla questione, sul suo profilo facebook:

” L’ennesima presa in giro, l’ennesima offesa all’intelligenza dei cittadini di Forio, l’ennesimo sgarbo ai cittadini della frazione di Panza. Avevamo chiesto, anche nell’ultimo consiglio comunale, la istituzione di un tavolo tecnico per la individuazione dell’area di parcheggio e di gestione dei rifiuti, avevamo fatto proposte non solo sul dove, ma anche e soprattutto sul come.

Penso che sia solo una iniziativa elettoralistica dannosa per il Paese e non rispondente a nessuna strategia se non a logiche aberranti, che spero saranno spazzate via con il voto del 10 giugno.

Tanto per essere più puntuali: per logistica, dimensioni dell’area ed altre criticità legati a quel sito, questa è una scelta sbagliata che rischia solo di aggravare la spesa e non risolvere il problema. Appena insediati in consiglio comunale avevamo proposto di recuperare la disponibilità dell’area di Cavallaro ben più grande e fruibile, o quella di via degli Agrumi che comunque pagavamo,  nelle more di definire una progettazione per un’area interrata in località “Ferrunia”, dove vi sono 2 ettari di terreno ed è già stata praticata, per la realizzazione di un deposito dell’acqua dell’EVI, analoga progettualità. Ma siamo rimasti inascoltati. E comunque sono scelte che devono coinvolgere le autorità sovracomunali competenti. Oggi il problema è diverso, la legge regionale impone la creazione di una sub ato e non si può parlare di aree, senza la condivisone con gli altri Comuni. Ma bisogna cambiare il modello di gestione per dare valore alla differenziata. Razionalizzare su tutta l’Isola  la raccolta delle singole frazioni per ottimizzare i costi di trasporto ed il loro valore, fare un compostaggio spinto in sinergia con le famiglie e le aziende agricole, utilizzare l’Arenella per l’indifferenziato. Veramente ci vogliono far credere che con mezzi e siti gestiti in maniera civile ed idonei, non troviamo in 5 comuni dove stoccare  cartoni, ferro o vetro???”

 

Have your say