Cronaca

LA MORTE DI MICAELA, L’AUTO DISTRUTTA E LA DINAMICA DELL’INCIDENTE.

Intorno al 1.30 di questa mattina un’auto si è schiantata contro un albero nei pressi del Castiglione. A bordo della vettura due ragazzi: lui, Carlo de Benedictis ,28 anni di origine romana e residente a Forio; lei, Micaela Savca Burlaka, 22 anni di origine ucraina e residente ad Ischia.  L’impatto è stato fatale per la giovane Micaela.

L’auto, una Ford Fusion cinque porte, viaggiava sulla strada provinciale ex strada statale 270 a Casamicciola, quando  è finita contro uno degli alberi piantati lungo il marciapiede. Nell’urto, che ha interessato l’intera fiancata destra dell’auto, Micaela che sedeva sul lato passeggero anteriore è stata sbalzata fuori dal finestrino, e ha battuto violentemente testa e spalla. Sul luogo sono immediatamente accorsi i sanitari del 118 e gli agenti della Polizia Stradale del commissariato di Ischia. Nonostante i tentativi di rianimazione immediatamente messi in atto dai sanitaria del 118, per Micaela non c’è stato niente da fare. Gli Agenti della Polizia stradale hanno accertato che l’incidente è stato causato dalla forte velocità. Per Carlo de Benedictis sono stati immediatamente disposti accertamenti con etilometro. Il ragazzo è risultato  positivo all’alcol test e successivamente è stato sottoposto a prelievo ematico presso il P.O. “Anna Rizzoli” di Lacco Ameno per un successivo ed eventuale esame tossicologico.

Il Sostituto Procuratore di turno, dr. Lucio Giuliano, ha predisposto l’arresto di Carlo de Benedictis con l’accusa di “omicidio stradale aggravato” ex art. 589 bis, commi 1 e 2 c.p.; il ventottenne è attualmente sottoposto ai domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

La salma della giovane è stata sequestrata ed è a disposizione dell’autorità giudiziaria per l’esame autoptico che sarà effettuato nei prossimi giorni.

micaela

Have your say