Video

ECCELLENZA. GIUGLIANO: SI DIMETTE ANCHE NICOLA CRISANO

GIUGLIANO (NA). Dopo le dimissioni del tecnico Bruno Mandragora, oggi pomeriggio in casa Giugliano 1928 arrivano anche quelle del diggì Nicola Crisano, che ai microfoni dell’ufficio stampa del club gialloblé saluta la piazza con un accorato messaggio: “Oggi credo sia giusto farmi da parte, in quanto mi lega una fortissimo ormai legame con il presidente Sestile e tutta la sua famiglia. Scrivere questa lettera per me è molto difficile, però mi vedo costretto a farlo per molteplici motivi che da tempo mi porto dentro e più volte ho manifestato al mio presidente. Ma lui, avendo un grande cuore, ha sempre cercato di tamponare e mantenere certi equilibri. Il mio errore è stato quello di accettare un incarico sapendo che certe caselle erano già occupate da chi mi ha preceduto e che regolarmente è rimasto. Conoscendomi, sarebbe stato difficile per me tutto ciò, avendo sempre ragionato esclusivamente con la mia testa all’interno delle società, sempre con l’avallo del mio presidente, in questo caso Sestile. Oggi la mia avventura finisce a Giugliano con un magone pazzesco e con il dispiacere di non aver potuto lavorare a braccetto con un uomo di doti pazzesche per non dire straordinarie. E mi riferisco esclusivamente a Salvatore Sestile, al quale personalmente auguro tutto il bene, al di là del calcio. Proprio per questo è meglio fare un passo indietro e lui che mi conosce comprenderà, perché ha capito la mia enorme professionalità e onestà, ma sopratutto educazione e perbenismo. Sicuramente lui sa bene che può essere un arrivederci, perché per lui e per il popolo sportivo giuglianese ci sarò sempre. Vado via in silenzio e in punta di piedi per non creare un polverone che adesso non serve. Rivolgo al mio presidente, alla nostra squadra a tutti gli addetti ai lavori un abbraccio forte per il calore che mi hanno fatto vivere a Giugliano. Queste parole fanno eco con il pensiero anche di mio figlio Vincenzo. Forza sempre Giugliano. Vi porterò nel mio cuore a vita. Nicola Crisano“.

Have your say