Video

ECCELLENZA. SQUADRE IN CRISI: MISTER MIMMO CITARELLI IL PROFILO GIUSTO PER GIUGLIANO E BARANO?

Eccellenza girone A. Si riducono le gare, siamo alla 20° giornata, a dieci dal termine ed alcune posizioni a rischio play-out, domenica dopo domenica diventano sempre più preoccupanti. E’ quanto sta accadendo in casa Giugliano e Barano. Ed il nome di Citarelli viene accostato alle due società da persone molto addentro nell’ambiente.

Davvero aria pesante per i gialloblu di Mister Mandragora dopo la sconfitta casalinga con la Maddalonese: un 1-3 che non può passare sotto tono. L’allenatore ex Ischia e Procida, per citare solo alcune ex squadre, e legato a doppio filo con il Dg Nicola Crisano, anche lui ex Ischia e Procida tra le altre, subentrò ad Amorosetti il 2 novembre, ed esordì con una sconfitta in casa Frattese per 4-1. Ma quella non era la sua squadra, squadra che sarebbe stata poi rivoluzionata con fior di euro a dicembre. Sedette per la prima volta in panchina alla nona giornata con il Giugliano al 9° posto con 10 punti. Oggi a distanza di tre mesi dopo dodici partite è 11° con 22 punti: davvero poco il raccolto dopo il cambio di guida tecnica e posizione in classifica addirittura peggiorata.

Situazione leggermente diversa in casa Barano, ma anche più preoccupante. I bianconeri isolani, con un organico ridotto all’osso escono dal doppio confronto con Pimonte, ultima con squadra allo sbando,  e Virtus Volla, con due sconfitte che rendono impossibile la salvezza play-out, e poco probabile quella agli spareggi. Gli isolani sono terzultimi con il Real Forio penultimo con un punto ed una gara in meno. Billone Monti, da tre stagioni in panchina, sette giorni fa aveva detto alla società di essere pronto a farsi da parte senza nulla pretendere per il restante periodo di contratto, ma è stato invitato a continuare. Difficilmente si cambierà… anche se qualcuno pare ci stia pensando (come riporta Campania Football).

L’ex allenatore, anche lui, di Ischia e Procida, Mimmo Citarelli, con un curriculum davvero importante tra terreno di gioco e panchina, sembra presentare il profilo adatto per queste due piazze. Barano è sull’isola che è la sua seconda patria: da sempre l’ex acrobata dell’area di rigore sceglie l’isolaverde per trascorrere lunghi o brevi periodi, tra amici e tifosi che non l’hanno dimenticato. Giugliano società di grandi ambizioni, potrebbe non aver più voglia di aspettare i risultati di Mandragora, ed ecco allora una proposta interessante: Citarelli, garantisce profilo per squadra da vertice e gioco offensivo e produttivo.

Ma dopo essere stato contattato da molte società durante la stagione, vedi anche Forio e San Vito Positano, Citarelli sarebbe pronto ad accettare? In tanti accostano Mimmo Citarelli a queste due piazze, ma non solo. Manca poco alla fine della stagione, vanno prese decisioni importanti in tempi brevi, anche da parte delle società. Certamente i progetti sportivi faranno la differenza. Difficilmente Citarelli resterà ancora per molto senza panchina.

Have your say