Video

PROCIDA: BASTA UN TEMPO PER CHIUDERE LA PRATICA PUTEOLANA

ISOLA DI PROCIDA 3 – 1 PUTEOLANA 1909

PROCIDA : Bardet 6,5, Liccardo 6,5, Autiero P. 6 (16’ s.t. Minauda 6), Sabia 6, Autiero C. 6, Malgieri 6,5, Muro 7,5, Foti 6, Bottone 6,5 (34’ s.t. Quaranta s.v.), Cibelli 6 (40′ s.t. Lubrano s.v.), Costagliola L. 6. (In panchina Scotto di Marrazzo, Giorgio, Petricciuolo, Costagliola A.) All. Cibelli 6,5

VIS PORTICI : Compagnone 5, Gritti 5, Del Giudice M. 6, Del Giudice D. 5 (1’ s.t. Cavaliere 6), Luongo 5, Tizzano 5,5, Lenci 6, Caccavale 6 (34’ s.t. D’Alterio s.v.), Mele 5,5 (36’ p.t. Castiglione 6), Izzo 7, Bottiglieri 5,5. (In panchina Di Costanzo, Della Monica, Ceci, Esposito) All. Di Marco 5

ARBITRO : Campitiello Michele di Nocera Inferiore (ass. Imparato di Napoli e Piedipalumbo di Torre Annunziata)

RETI : 9’ p.t. Muro, 12’ p.t. Bottone, 43’ p.t. Muro, 46’ s.t. Castiglione

NOTE : calci d’angolo 7-1. Ammoniti Autiero P., Costagliola L., Sabia (P). Durata p.t. 46’, durata s.t. 48’.

pROCIDA. Tris del Procida che non fallisce l’appuntamento casalingo e liquida la pratica Puteolana già nella prima frazione di gioco. I biancorossi dominano i primi quarantacinque minuti chiudendo la partita già al 12’ con il gol del raddoppio. Cibelli può quindi sorridere nuovamente dopo aver ottenuto una vittoria che allo “Spinetti” mancava da più di un mese. Si è rivisto il bel gioco e le trame che il Procida ha spesso messo in mostra. Il tecnico isolano può contare su tutti gli effettivi e sceglie i migliori undici, schierati in campo con il 4-4-2. Cibelli vince il ballottaggio con Petricciuolo in attacco ed affianca Bottone con Muro e Lorenzo Costagliola esterni. Sabia e Foti sono i due centrali di centrocampo mentre in difesa viene riconfermato il quartetto con Liccardo, Malgieri, Ciro Autiero e Pasquale Autiero, quest’ultimo al rientro dopo la squalifica. La Puteolana, invece, era alla seconda gara della gestione Nunziata-D’Alessio e si presenta con Mele unica punta con l’ottimo Izzo a supporto. Già dalle prime fasi di gioco è chiara la differenza in campo tra le due squadre : Procida aggressivo ed ispirato sulla trequarti, Puteolana in netta difficoltà anche quando c’è da costruire gioco dalle retrovie. Al 1’ arriva subito la prima opportunità per gli isolani : Bottone e Costagliola scambiano la palla su un corner con quest’ultimo che prova la grande conclusione dal limite ma Compagnone respinge con un bagher goffo ma efficace. Dopo pochi istanti occasionissima anche per gli ospiti : Bardet esce fuori dalla propria area a chiusura di un contropiede con Del Giudice che prova a sorprenderlo con un tiro da centrocampo ma la palla si perde di poco a lato. Brivido per gli isolani che al 9’ passano in vantaggio : bellissima azione tutta di prima con Bottone che di esterno serve Cibelli, aggancio in area del giovane attaccante isolano e cross basso per Muro che sul secondo palo devia alle spalle di Compagnone. Vantaggio biancorosso con il centrocampista classe ’94 Fabrizio Muro che ha dato ancora dimostrazione del suo fantastico tempo d’inserimento. Passano appena tre minuti ed il Procida raddoppia : ancora protagonista Muro che prova l’azione personale sulla destra, il suo cross viene deviato e sembra essere preda del portiere Compagnone che pasticcia clamorosamente regalando a Bottone la possibilità di appoggiare comodamente in rete. Quinta rete stagionale per il fuoriclasse vollese, autore di un’ottima prestazione. Il Procida domina in lungo e in largo in questa fase della partita e prova a chiudere definitivamente i giochi. Al 20’ Pasquale Autiero effettua un traversone dalla sinistra con Cibelli che si avventa sulla palla di testa mandando però la sfera di poco alta sopra la traversa. Un minuto più tardi azione quasi in fotocopia con il cross di Alessio Foti raccolto da Bottone che di testa sfiora il palo alla destra di Compagnone. La Puteolana soffre ma al 33’ avrebbe anche l’occasione di riaprire il match : bellissima punizione di Izzo che trova prontissimo il portiere Bardet, autore di un vero e proprio miracolo. Al 43’ il Procida giostra palla al limite dell’area avversaria, dopo uno scontro al limite tra Costagliola e Tizzano la sfera arriva all’altezza del dischetto del rigore dove si avventa come un falco Fabrizio Muro, abile a mirare l’angolino con un tocco da biliardo. Altro bellissimo gol del “Pocho” Muro, arrivato già a quota quattro realizzazioni in campionato. Si chiude con il tris procidano un primo tempo dominato dalla squadra di Cibelli. Nella ripresa gli isolani badano più a controllare il risultato mentre i flegrei non dimostrano mai di avere la forza per accelerare l’azione. Al 5’ ci provano gli ospiti con un cross di Izzo girato verso la porta da Castiglione ma la palla si perde abbondantemente alta. Al 19’ ci prova il solito Izzo su calcio di punizione con la conclusione della mezzapunta flegrea che si perde alta. Intorno alla mezz’ora si rivede il Procida con una doppia conclusione di Massimo Minauda. Al 32’ il centrocampista biancorosso fa partire una staffilata dai venticinque metri che Compagnone devia in corner con un grande intervento. Al 39’ lo stesso Minauda ci riprova su calcio di punizione rasoterra con la palla che sfiora il palo alla destra del portiere ospite. Con la vittoria ormai in cassaforte i biancorossi si rilassano dando l’opportunità alla Puteolana di accorciare le distanze : al 46’ Castiglione approfitta di uno svarione della difesa isolana per incunearsi in area di rigore e battere Bardet con un preciso diagonale di destro. E’ il gol della bandiera per la Puteolana che comunque non basta per togliere il sorriso al Procida. Missione compiuta quindi per gli isolani che salgono a quota venti punti in classifica, appaiando momentaneamente Volla e San Marco Trotti nell’ultima posizione utile per i playoff. Gli isolani quindi archiviano definitivamente il brutto ko di Domenica scorsa e si godono questa bella e convincente vittoria in vista del doppio turno esterno contro Sibilla Bacoli e Stasia Soccer.

di MARIO LUBRANO LAVADERA

Have your say