Video

Il Barano batte per 4 a 0 il Mugnano City, ora PUNTA alla vetta

Barano: Piscopo, Manzi, Lombardi, Ferrari, Del Deo, Didato, Farina, Cerullo (41′ Borrelli), Oratore (80′ Tonon), Saurino (77′ Senese), Mattera. A disposizione: Aiace, Rivetti, Monti, Mattera R. Allenatore: Thomas Dinolfo.
Mugnano City: Castigli, Papi, Gaudino, Buonocore, Passariello, Buonanuova, Russo, Cerullo, Cuoresanti, Chiaiese, Germano (71′ Benedetto S). A Disposizione: Mango, Benedetto G, Sequino.
Arbitro: Amato (Castellammare di Stabia).
Reti: 44′ e 89′ Mattera, 64′ Oratore, 67′ Del Deo.
Ammonizioni: Oratore (Barano), Gaudino (Mugnano City), Saurino (Barano), Germano (Mugnano City), Del Deo (Barano).
Espulsioni: Chiaiese (Mugnano City).
BARANO. Per il dodicesimo turno del campionato di promozione il Barano terzo affronta il Mugnano City che occupa la seconda metà della classifica. La partita è stata a senso unico, con la squadra di casa che ha dominato su tutti i fronti sin dai primi minuti. La prima occasione è infatti del Barano, che al 6′ minuto va al tiro con Del Deo, che di testa conclude alto. Un minuto più tardi c’è un’ altra occasione per i padroni di casa: al seguito di una brutta uscita di Castigli, Cerullo colpisce male e il tiro termina alto. Al 10′ c’è l’unica occasione del primo tempo per la squadra di casa, grazie a un’ insidiosa ripartenza di Cuoresanti che si trova a tu per tu con Piscopo, il quale fa un ottimo intervento con i piedi e sventa il pericolo. Al 18′ e al 22′ due grandi occasioni per Lombardi: la prima su assist di Oratore, la seconda su assist di Farina, in entrambi i casi colpisce male. Al 37′ Cerullo riporta un infortunio a seguito di un duro intervento sulla caviglia destra, che lo costringe cinque minuti più tardi ad abbandonare il campo; al suo posto entra Borrelli. Ad un minuto dalla fine del primo tempo, Manzi serve con una gran palla Farina, che dalla destra piazza un traversone perfetto per Mattera che di testa fa 1 a 0. I ragazzi di Dinolfo vanno negli spogliatoi con un meritato vantaggio, maturato grazie ad un’ ottima prestazione sia in fase offensiva che difensiva. Nel secondo tempo la musica non cambia: sono sempre i padroni di casa a dettare il ritmo di gioco. Dopo soli tre minuti arriva la prima occasione per il Barano: Mattera da sinistra serve al centro Saurino, che di destro conclude fuori di poco. Al 50′ prova a farsi senire anche il Mugnano, con un calcio di punizione al limite dell’ area calciato da Chiaiese, ma il tiro termina alto e non impensierisce il portiere di casa Piscopo. Dopo 10 minuti ecco una doppia occasione per gli isolani: Farina tira in porta su un calcio piazzato da posizione defilata, dopo una provvidente respinta del portiere è Ferrari a tentare una nuova conclusione, ma Castigli respinge ancora e salva il risultato. Cinque minuti più tardi Oratore penetra in area e viene atterrato da Gaudino, l’arbitro non ha dubbi e assegna il calcio di rigore. Sul dischetto va lo stesso Oratore che spiazza il portiere e porta la partita sul 2 a 0. Al 67′ su calcio d’angolo Del Deo colpisce di testa, la palla attraversa la linea di porta e un difensore avversario prova a salvarsi in corner, ma prontamente il guardalinee convalida la rete che porta i padroni di casa in vantaggio per 3 a 0. Per assistere all’ unica vera occasione per il Mugnano City bisogna aspettare il 38′, quando Benedetto penetra in area di rigore dalla sinistra ed è ancora una volta decisivo Piscopo che gli impedisce di calciare. A cinque minuti dalla fine si assiste ad una scena che ha dell’ incredibile: l’attaccante Chiaiese del Mugnano City subisce un fallo al limite della propria area di rigore e l’arbitro assegna un calcio di punizione a suo favore, l’attaccante però chiedeva anche l’ammonizione e protesta in modo esagerato con l’ arbitro che stizzito lo espelle. Gli ospiti dovranno concludere così la gara in dieci uomini. Al 44′ si mette in luce Tonon, promettente classe ’95 subentrato al posto di Oratore, servendo un delizioso assist per Mattera che d’esterno fa 4 a 0 e chiude le marcature. Dopo quattro minuti di recupero l’arbitro fischia la fine del match, che vede i ragazzi di mister Dinolfo uscire trionfanti e portare a casa tre punti meritati. Nella prossima partita il Barano affronterà fuori casa la Juve Poggiomarino, in una partita all’ ultimo sangue per la conquista del terzo posto in classifica.

 

Have your say