Attualità

alessia

LA TRAGICA MORTE DI ALESSIA PIATTI, IL CORDOGLIO SUL WEB

Lascia  l’amaro in bocca la vicenda della giovane Alessia Piatti, la 18enne napoletana che ha perso la vita ieri pomeriggio annegando nel mare al largo della spiaggia di Citara a Forio. Sui social si susseguono messaggi di cordoglio e di tristezza, al pensiero di questa giovane vita spezzata mentre si trovava in vacanza sulla nostra isola, con i suoi amici. E il pensiero va sicuramente rivolto ai genitori, ai familiari, agli amici.

Conosco il mare e le sue capacità – ha commentato Mario Goffredo da facebook – E tanti che vengono qui non sanno. Il lato di Forio con il ponente è poi una vera trappola. Bisognerebbe informarli, avvertirli, istruirli al rispetto di una divinità amorevole e pericolosa”.

Diamo un senso, una ragione alla morte di una giovane vita nel nostro mare – scrive il consigliere foriano Vito Iacono – Senza strumentalizzare la tragedia, il dramma, lo straziante dolore di una Mamma di un Papà, ma lavoriamo insieme per rendere il nostro mare, le nostre spiagge, il nostro Paese sempre più accogliente e sicuro. Richiamare ed educare i Giovani alla prudenza, ma anche assumerci le nostre responsabilità evitando ogni volta di nasconderci dietro il facile alibi di un destino atroce.
Non è possibile continuare ad immaginare di poter lasciare una spiaggia libera con migliaia di giovani e bagnanti senza un bagnino ed un sistema di sorveglianza”.

Purtroppo contro l incoscienza dei ragazzi si può ben poco”, commenta Anna Castagna.

Ancora una volta, torna il solito discorso sulla mancanza di buon senso che spinge tante persone a gettarsi in acqua anche se gli si chiede di non farlo, con avvertimenti vari, a cominciare dalle bandiere rosse issate sulle spiagge”, ha sottolineato il consigliere regionale dei verdi, Francesco Borrelli.

Have your say