Sport

ischia-nuova ischia

PROMOZIONE – NUOVA ISCHIA, ALTRO STOP CON IL MASSA LUBRENSE. BACOLI LONTANISSIMO

La gioia di aver battuto il Monte di Procida dopo una grande partita viene cancellata da un pareggio deludente contro il Massa Lubrense. La Nuova Ischia non solo non allunga sul Monte di Procida (che ieri ha pareggiato con il San Giuseppe), ma si allontana ulteriormente dalla capolista Bacoli (ora a +6) che sembra ormai destinata a vincere il campionato. Per i gialloblu non è, quindi, neanche scontato il secondo posto visto che il Monte di Procida resta a -1 e a -3 c’è anche l’Afro Napoli. A steccare doveva essere il Bacoli e invece è la Nuova Ischia ad aver buttato via altri due punti dopo una partita dominata sì nel possesso palla, ma che ha visto raramente gli isolani impensierire seriamente il Massa Lubrense, compagine terzultima in classifica. LE FORMAZIONI. Assenze decisive per mister Di Meglio: Camorani, Errichiello e Trani infortunati, Silvitelli indisponibile, Stile ha ormai abbandonato il gruppo. Il modulo resta lo stesso (il 4-3-3), ma Matarese è costretto a fare il terzino sinistro, Del Deo a destra e i soliti Chiariello e Di Costanzo centrali. A centrocampo esordio per Scritturale (giovane classe 2000) insieme a Ciro Saurino e Marano. In attacco il tridente composto da Filosa (altro 2000), Cuomo e Arcobelli. Questi, invece, gli undici scelti da mister Giulio Russo: Stinga, De Gregorio, Apreda, La Via, Sabatino, Schiazzano, Volpe, Schettino, Aiello, Balduccelli, Zarrella. LA PARTITA. Gara per nulla spettacolare ed emozionante quella andata in scena al “Mazzella”. Chiarissima la tattica degli ospiti: provare ad aggredire alto la Nuova Ischia e difendersi con tutti gli effettivi chiudendo tutti gli spazi. A fare la partita è la Nuova Ischia che domina la gara dall’inizio alla fine. Eppure le occasioni vere sono davvero poche. Il primo squillo arriva al minuto 11 sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Ciro Saurino colpisce di testa ma il pallone, debole, viene bloccato da Stinga. L’altro spunto gialloblu arriva dopo due minuti ed è sempre Ciro Saurino a tirare verso la porta su punizione, anche stavolta il portiere blocca senza problemi. Il Massa Lubrense non si fa vedere mai dalle parti di Mennella, ma la Nuova Ischia è inefficace dalla trequarti in su. Raramente il pallone arriva dalle parti di Arcobelli, succede al 25′ e il bomber ischitano calcia debolmente verso la porta. Al 32′ Filosa prova a fare tutto da solo, il suo tiro dalla distanza è coraggioso ma si alza sulla traversa. Prima della fine della prima frazione Cuomo prova a sorprendere Stinga con una rovesciata, il portiere ospite blocca il pallone pure in questa occasione. Nella ripresa, dopo sette minuti, la Nuova Ischia si rende per la prima volta particolarmente pericolosa: bella discesa di Del Deo sulla destra, l’ex Barano si presenta a tu per tu con il portiere e prova a calciare da posizione defilata; avrebbe potuto servire Arcobelli tutto solo nell’area piccola. Dopo due minuti un colpo di testa di Arcobelli termina alto, così come un altro tiro dalla distanza di Filosa. Mister Di Meglio prova a cambiare qualcosa. Ciro Saurino, leggermente acciaccato, lascia il posto a Faustino Oratore. Mister Di Meglio passa al 4-4-2 con Arcobelli in avanti insieme ad Oratore; Cuomo e Filosa sugli esterni. Il giovane classe 2000, dopo qualche minuto, viene sostituito da un altro 2000 all’esordio con la maglia gialloblu: Arcamone. Il giovane ischitano va a fare il terzino mentre Matarese viene spostato in avanti. Nel frattempo Di Meglio aveva fatto riscaldare anche Capuano sin dal primo tempo, ma il centrocampista ischitano anche quest’oggi – stranamente – non ha trovato spazio. Le mosse tattiche di Di Meglio non sortiscono particolari effetti sulla partita che continua ad essere priva di grossissime occasioni. A parte l’errore di Arcobelli al minuto 77, all’82’ è Oratore a fallire l’occasione più limpida della gara: cross perfetto di Del Deo, Oratore colpisce di testa da un metro e mezzo dalla porta ma il pallone termina incredibilmente alto sulla traversa.  Due minuti più tardi, a salvare il risultato è il portiere del Massa Lubrense, Stinga, che su un tiro partito dal solito mucchio in area compie un vero e proprio miracolo. Nel finale c’è spazio anche per il giovane attaccante Muscariello. Per la Nuova Ischia, tuttavia, non c’è nulla da fare. Al “Mazzella” finisce 0-0 con il Massa Lubrense che esulta come se avesse ottenuto una vittoria e la Nuova Ischia che lascia il campo con il capo chinato. Con questo 0-0 gli isolani dicono praticamente addio al primo posto e la corsa per il secondo posto ora è diventa a tre. Nel prossimo turno i ragazzi di Isidoro Di Meglio saranno impegnati sul campo della Sangennarese. Dopodiché, tra due settimane, al “Mazzella” arriverà l’Ottaviano.

 

NUOVA ISCHIA  0

MASSA LUBRENSE  0

NUOVA ISCHIA: Mennella, Del Deo, Matarese, Scritturale, Chiariello, Di Costanzo, Cuomo (39′ s.t. Muscariello), Saurino C. (18′ s.t. Oratore), Arcobelli, Marano, Filosa (27’s.t. Arcamone). (In panchina: Telese, Capuano, Paradiso, Prestopino)

MASSA LUBRENSE: Stinga, De Gregorio, Apreda, La Via, Sabatino, Schiazzano, Volpe, Schettino, Aiello (13’s.t. De Maio), Balduccelli (34’s.t. Gargiulo V.), Zarrella (24’s.t. Aprea). (In panchina: De Martino, Alfano, De Cesare, Gargiulo S.) All. Russo

ARBITRO: Andolfi di Ercolano (Ass. Borrelli di Ercolano e Barletta di Napoli)

NOTE: Calci d’angolo 4-0. Ammoniti Del Deo, Marano (NI); Sabatino, Schiazzano (M)

Have your say