Attualità

SANITA’. SE ISCHIA E PROCIDA PIANGONO, CAPRI NON RIDE: IDROAMBULANZA OFF-LIMITS

Sanità. Idroambulanza di Capri sporca e con apparecchiature non funzionanti. Verdi. Individuare i responsabili di uno spreco insopportabile. E così se l’isola d’Ischia ha lamentato e lamenta i suoi grandi problemi con l’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno, e Procida per  l’Ospedale Gaetanina Scotto, situato in Via Alcide De Gasper, Capri si trova con un’idroambulanza inefficiente e sporca. Ricordiamo le mobilitazioni sulle due isole flegree nelle settimane scorse contro i tagli alle sanità che penalizzano fortemente le aree insulari. A Procida i cittadini sono scesi in piazza ed in mare per la cancellazione del presidio medico dalle mappe sanitarie. Ad Ischia per il ridimensionamento della struttura causata soprattutto da mancanza di personale, dal settore di rianimazione insufficiente e spesso non disponibile, assenza di anestetisti e guardia medica turistica istituita solo a stagione estiva ormai avanzata.

Ma i Verdi  ora si soffermano su Capri.
“L’idroambulanza arrivata a Capri dopo mesi di attese e proteste è in condizioni a dir poco insicure e non è del tutto efficiente come dimostrano alcune foto che ci sono state inviate da alcuni residenti e turisti che evidenziano la mancanza di pulizia, la pessima conservazione di gran parte della strumentazione, a cominciare dal defibrillatore che perde ossigeno”.
A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della Commissione sanità, per il quale “siamo di fronte a un evidente caso di malagestione perché pare che non sia stato previsto nessun incaricato alla pulizia dell’idroambulanza e le conseguenze sono evidenti”.
“Chiederò al presidente della Commissione sanità, Topo, di capire come e perché siamo arrivati a questo punto e i responsabili dovranno spiegare il perché di questa situazione assurda” ha aggiunto Borrelli per il quale “non si possono sprecare così soldi pubblici, visto che ogni viaggio dell’idroambulanza costa oltre 1.000 euro all’Asl e, viste le condizioni, di certo non si può garantire la piena efficienza ed efficacia degli interventi”.
idroambulanza capriBORRELLI SANITA' PROCIDA

Have your say