Cronaca

GIOVANE DI LUCCA RISTRETTO AI DOMICILIARI, ESEGUIVA TRUFFE ONLINE

Ancora un ischitano truffato per un acquisto online: la storia si ripete, il clichè è sempre quello, anche il sito è sempre lo stesso. A farne le spese stavolta è stato l’ischitano F.M. che l’11 gennaio scorso si è presentato presso il commissariato di polizia di ischia, diretto dal vice questore alberto mannelli, per sporgere denuncia contro ignoti perchè era stato vittima di una truffa.

Mentre navigava sul sito subito.it, l’ischitano in questione aveva adocchiato un tritacarne marca Omega messo in vendita per appena 140 euro; interessato all’acquisto dell’oggetto, ha contattato il venditore G.S. e si accordava per l’acquisto dell’oggetto, al prezzo ulteriormente scontato, di 110 euro.

Il F.M. come da accordi con il venditore ha versato quindi la cifra pattuita sulla carta Postepay. Ovviamente, da questo momento, non si è più avuto notizie né del venditore, né tantomeno della merce.

A questo punto, ritenendo di essere stato truffato l’ischitano si è recato presso gli uffici di Polizia di ischia per formalizzare quanto accaduto.

La polizia dopo accurate indagini è risalito al venditore-truffatore, tale GS, 29enne originario di pietrasanta (Lucca). Il giovane è risultato tra l’altro essere sottoposto a regime di arresti domiciliari dal 2 gennaio di quest’anno.

Per la truffa all’incauto ischitano, il truffatore è stato quindi deferito all’autorità giudiziaria.

Have your say