Attualità

ISCHIA: SCUOLA E LAVORO, ARRIVA YEP PROGETTO DI VOLONTARIATO

E’ il progetto coordinato dall’associazione di volontariato “Gabbiani Onlus” e destinato a una popolazione di oltre 2000 giovani ischitani. Per aiutarli a scegliere consapevolmente

YEPIl futuro come opportunità. Da pianificare e progettare. Senza ansie, ma con piena consapevolezza di sé. Una mano tesa ai giovani nel passaggio, non sempre semplice, dal mondo della scuola a quello del lavoro. Parte sull’isola d’Ischia “YEP!” (Youth Empowerment Program), un progetto dell’associazione di volontariato “Gabbiani Onlus” e che rientra tra le iniziative finanziate dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel settore “Giovani per il Sociale”.
L’obiettivo è quello di agevolare l’orientamento e il ri-orientamento dei giovani ischitani, affiancandoli – con percorsi di coaching studiati in loro soccorso – nei processi decisionali legati allo snodo dopo le scuole medie, con la scelta dell’indirizzo della scuola secondaria di secondo grado, e al bivio successivo, al termine del ciclo delle “superiori”, con la scelta – eventuale – di un percorso universitario o con l’immissione nel mondo del lavoro.
“YEP!” si rivolge così, nei diciotto mesi della durata del progetto, a una popolazione studentesca di circa duemila unità e, attraverso percorsi di coaching specifici, anche alle loro famiglie, offrendo una serie di consulenze anche individuali.
Promuovere la concertazione e il lavoro di rete, pianificare percorsi di vita e lavorativi alternativi (rendendo i giovani protagonisti assoluti delle proprie scelte), favorire la crescita dell’individuo e la sua partecipazione attiva alla vita della comunità: il progetto nasce da uno studio dettagliato della realtà ischitana e da una serie di bisogni intercettati dal basso e, in particolare, da solide realtà che operano da anni nel terzo settore.
«Siamo sensibili da anni al settore della cittadinanza attiva – conferma il presidente di Gabbiani Onlus, Pasquale Arcamone – e uno dei raggi d’azione è costituito dall’universo giovanile, al quale ci siamo già dedicati in passato con le cooperative appartenenti al gruppo Galassia Terzo Settore (Kairos, Arké, Asat), di cui “YEP!” è, di fatto, la naturale evoluzione».
«Il nostro progetto – spiega Lucia Esposito, sociologa e coach, project manager di “YEP!” – riprende in maniera sistemica, con un abito formale, il network creato in questi anni con le scuole di primo e secondo grado e risponde all’esigenza, sempre più consistente sul nostro territorio, di offrire ai giovani e alle loro famiglie un supporto concreto nei processi decisionali, in particolar modo per quanto riguarda l’approccio al mondo del lavoro e dell’università».
La sfida di realizzare il lavoro dignitoso per tutti sull’isola – si legge infatti nella mission di “YEP!” – coinvolge soprattutto i giovani, che nell’ultimo decennio, affacciandosi al mondo del lavoro, hanno trovato una realtà profondamente deteriorata. Del resto, l’isola d’Ischia è caratterizzata da un tipo di economia fortemente terziarizzata e da un aumento della popolazione non attiva, ma anche da una larga fascia di occupazione occasionale non qualificabile e da una mobilità tra settori diversi da parte dei lavoratori, complice la stagionalità dell’occupazione turistica. Caratteristiche che rendono complesso il mondo del lavoro e ancor di più i processi di ricerca e di orientamento da parte delle nuove generazioni, sempre più sottoimpiegate e sottopagate.
«E’ per questo – spiegano Arcamone ed Esposito – che riteniamo che tendere una mano ai ragazzi aiutandoli a maturare una piena consapevolezza delle proprie scelte, formative ed occupazionali, in linea peraltro con i nuovi dettami dell’Unione Europea, possa contribuire in modo determinante allo sviluppo dell’isola». 

Have your say