Video

MARATONA: MICHELANGELO DI MAIO A FIRENZE

Con il prof Michelangelo di Maio, vera anima della maratona sull’isola, facciamo il punto della situazione.

Quest’anno il solo Daniele De Vivo tesserato con Marathon Club a New York ma poi a Venezia buona partecipazione con ottimi risultati:

“Quest’anno il solo De Vivo ma ricordo che dal 2008 ha sempre partecipato almeno un maratoneta isolano nella più importante corsa di 42 km, l’anno scorso ne eravamo in sette ma il viaggio fu a vuoto perché come è noto non si corse per l’uragano Catrina. Nel 2008 andò Giovanni Sasso con i suoi amici, nel 2009 il sottoscritto, nel 2010 De Vivo, ancora io nel 2011, come detto l’anno scorso non si corse e quest’anno ancora De Vivo quindi questa tradizione continua da ben sei anni con ottimi risultati.”

L’ultima maratona è stata quella di Venezia il bilancio?:

“ Eravamo in dieci di cui nove della mia Associazione Valore e Salute Forte e Veloci e tutti quelli che erano in buone condizioni hanno fatto una buona gara su tutti Aniello Del Deo che è riuscito a scendere sotto le tre ore (2h58m49s) e Giovanna D’Abundo arrivando al traguardo in tre ore e tredici minuti che per una donna è un ottimo tempo. Non è una sorpresa perché ha già dimostrato il suo valore e tra l’altro ha vinto la Spaccanapoli di dieci Km. E non ho detto che si può ripetere nelle distanze veloci.”

Ora c’è la maratona di Firenze:

“ E’ la seconda corsa più importante dopo Roma con più di undicimila partecipanti e sarò l’unico solano a partecipare. E’ per me un test importante perché viene dopo quattro settimane da quella di Venezia ed è quindi adatta per saggiare le mie condizioni e migliorare le metodologie di allenamento e poi c’è un legame particolare con Firenze. Il resto della squadra si sta preparando per la gara di dieci Km. di Pomigliano di beneficenza l’otto dicembre.”

In primavera quale è l’obiettivo?:

“ Sarà una città europea probabilmente Vienna anche se qualche altro atleta preferirebbe Barcellona ma comunque sarà impegnativa. Volevamo scegliere Londra, tra le più importanti maratone, ma l’anno prossimo capita di Pasqua e quindi andremo nel 2015”

In chiusura un tuo giudizio sul movimento maratona ad Ischia, soprattutto nei giovani in previsione anche dell’ormai tradizionale appuntamento del 31 dicembre dove gareggeranno sia bambini che adulti.

“ Certamente è in trend positivo e molti giovani si stanno avvicinando a questo sport e proprio come hai detto nella corsa di fine anno riusciamo a vedere numerosi bambini che poi si appassionano e sicuramente continueranno in questa meravigliosa disciplina.”

Have your say